Reggio Emilia, il presidente Paterlini: “L’ultimo americano sarà di grande qualità”

Nel bel mezzo del mercato in casa Reggio Emilia è tempo di primi bilanci. A parlare è il presidente Ivan Paterlini dalle colonne de “Il Resto del Carlino”: “Non mi pare una brutta squadra. La conferma di Bell è fondamentale, di Filloy mi dicono che è un combattente e ha tanta voglia di emergere. Complice l’assenza di Cinciarini, impegnato con la Nazionale agli Europei in Slovenia, nelle prime settimane di preparazione potremo renderci subito conto di quanto valga. Ci manca la ciliegina sulla torta, l’ultimo americano. Abbiamo ristretto la rosa a un poker di nomi. Io credo che, aspettando ancora un po’, arriverà in squadra un giocatore di grande qualità a un ottimo prezzo. Mi fido ciecamente dello staff tecnico, lo facciano anche i tifosi”.

Probabilmente quest’anno avranno più spazio giovani come Silins e Cervi. Questo non spaventa Paterlini, anzi: “Dargli più spazio è la strada giusta. Chiaro che questi due ragazzi hanno il dovere di fare bene. Su di loro abbiamo investito, e investiamo, tanto; ora devono farci vedere quanto valgono”.

Sulla vicenda PalaBigi, bisognoso di ristrutturazione dice: “La questione la seguono Dalla Salda e il nostro patron, Stefano Landi. Io lo ripeto: Landi è eroico ad accollarsi quasi tutto l’ammontare del progetto. Per me se una struttura serve alla città, e l’Amministrazione Comunale ci crede, dovrebbe impegnarsi di più. Ma è una mia opinione personale, sia chiaro”.

Sembra infine andare bene anche la raccolta di nuovi sponsor: “Abbiamo nuovi sostenitori, molti di quelli storici, pur con la crisi, hanno incrementato il loro sostegno. Non abbiamo ancora raggiunto il budget dell’anno passato ma siamo sulla buona strada”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *