Lega A – Il presidente Marino inibito per le plateali proteste contro gli arbitri

marino

Campionato Serie A – 1^ giornata ritorno – Gare del 17-1-2016. I provvedimenti disciplinari inflitti dal Giudice sportivo.

VANOLI CREMONA ammenda di Euro 1485.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri nonché per lancio di oggetti contundenti collettivo sporadico, senza colpire (accendini e monete).
VANOLI CREMONA ammenda di Euro 900.00 per invasione del campo di gioco con intenti pacifici, che rallentava l’accesso agli spogliatoi degli aventi diritto.
VANOLI CREMONA ammenda di Euro 1200.00 per mancata estensione del tunnel di accesso agli spogliatoi.

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO ammenda di Euro 450.00 per offese collettive sporadiche verso gli arbitri.

ENEL BRINDISI ammenda di Euro 1.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.
MARINO FERNANDO (Presidente ENEL BRINDISI ) inibizione determinata fino al 02/02/2016 perché nell’intervallo tra il secondo ed il terzo periodo, nei corridoi e locali antistanti gli spogliatoi, rivolgeva frasi offensive nei confronti degli arbitri. Durante il terzo e quarto periodo, in tribuna, protestava platealmente avverso le decisioni arbitrali entrando anche all’interno della fascia di rispetto del campo di gioco. Nella determinazione della sanzione si è tenuto conto dell’aggravante relativa alla carica di Presidente della società.
ENEL BRINDISI ammenda di Euro 1.500,00 per rilevante irregolarità dell’apparecchiatura dei 24 secondi.

PASTA REGGIA CASERTA ammenda di Euro 3.000,00 per offese e minacce collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per lancio di sputi collettivo e sporadico, colpendo, al termine dellagara e per lancio di oggetti contundenti (monete) isolato e sporadico, senza colpire. 

GRISSINBON REGGIO EMILIA ammenda di Euro 1.100,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per lancio di oggetti non contundenti (palle di carta) collettivo sporadico, senza colpire.

MANITAL TORINO ammenda di Euro 500,00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *