Home Serie A #LBA 2021 – Fortitudo Bologna: novità ed entusiasmo per volare il Europa
#LBA 2021 – Fortitudo Bologna: novità ed entusiasmo per volare il Europa

#LBA 2021 – Fortitudo Bologna: novità ed entusiasmo per volare il Europa

0

Una stagione di rinnovamento. Questo il chiaro obiettivo della off-season per la Fortitudo Bologna dettato da uno storico ritorno al basket europeo. Sono passati all’incirca 10 anni dagli ultimi impegni in Uleb Cup nell’ultima delicata annata che precedette il definitivo tracollo societario e la fine di un’era.

Obiettivi

Tante le novità che la società ha regalo in questa lunga estate ai suoi tifosi. Il ritorno in Europa non poteva essere svolto senza un mercato volto a un adeguato rinnovamento. Salutato Cinciarini, che a malincuore ha dovuto salutare Bologna, e augurato il meglio per la sua avventura asiatica a Henry Sims, vero supereroe sotto canestro nella scorsa annata con qualche serata no, la dirigenza Pavani si è accaparrata due All-Star della LBA: Adrian Banks e Ethan Happ. Questi i due nuovi pilastri per supportare la già interessante qualità di gruppo che nella passata stagione ha saputo togliersi discreti sassolini dalla scarpa; con il chiaro obiettivo di fare quel salto di qualità per poter essere vista come una big del campionato a tutti gli effetti, oltre che a poter reggere l’impatto con il doppio impegno settimanale.

In questo senso è da leggere anche il ricambio in panchina: Antimo Martino, coach dello storico ritorno nella massima serie e traghettatore del “galeone bianco blu” verso i mari del basket europeo, ha chiuso la propria parentesi fortitudina. Al suo posto un gigante della pallacanestro italiana, vero fulcro del rinnovamento in casa Fortitudo: Meo Sacchetti.

Quintetto

Facile pensare che sarà molto vicino a quello visto negli impegni di Supercoppa: dunque con il gioco che ruoterà sui due top player arrivati in estate, Adrian Banks ed Ethan Happ.

L’ex Brindisi sarà probabilmente la principale soluzione offensiva della Effe, che si affiderà al suo ball handing ed all’abilità nel tiro dal perimetro per scardinare le difese avversarie. Il compito di Happ invece sarà quello di non far rimpiangere Sims nel pitturato, potendo inoltre contare su una maggiore abilità nel muoversi fuori dall’area.

A supporto dei due nuovi, si muoveranno Fantinelli, Aradori e Withers, esterno classe ‘96 reduce da due stagioni in D League.

Stefano Mancinelli è stato fermo per gran parte della competizione a causa di qualche problema muscolare, ma non è detto che non possa essere un titolare aggiunto.

 

Panchina

In uscita dalla panchina, oltre al già citato Mancinelli, che rappresenta un cambio di esperienza ed efficacia qualora necessario, siederà Tre’Shaun Fletcher, prodotto di Colorado Boulder che viene da un’ottima stagione nel campionato finlandese ed ha diverse carte in regola per prendersi il quintetto base.

Con loro, dei giovani classe 2000 di bellissime speranze come Mattia Palumbo, arrivato da Treviglio (serie A2) e Nicolò Dell’Osto.

Ad essi si aggiungono Leonardo Totè, visto l’anno scorso in maglia VL Pesaro e Gherardo Sabatini, prodotto delle giovanili Virtus tornato alla Fortitudo dopo aver indossato la stessa maglia nel 2013/14.

 

Staff

Christian Pavani (Presidente e Direttore Generale)

Marco Carraretto (Direttore Sportivo)

Romeo Sacchetti (head Coach)

Stefano Comuzzo (Assistente allenatore)

Simone Bianchi (Assistente allenatore)

Matteo Fini (prep. Atletico)