Con le unghie e con i denti Venezia supera Trento 67-57 e va 1-0.

In un match intenso, caldo e molto difensivo, l’Umana Reyer Venezia sconfigge la Dolomiti Energia Trentino per 67-57 e si porta in vantaggio nella serie dei quarti di finale. Il primo atto dell’eterna sfida tra le due squadre la porta a casa Venezia, grazie anche un decisivo Gasper Vidmar, mvp del match grazie alla sua solidità senza guardare troppo alle statistiche, ma ai dettagli e all’impatto che ha messo in campo. Nonostante un Mitchell Watt a mezzo servizio e Stefano Tonut durato 3′ a causa di malessere, Venezia ha fatta sua la gara recuperando dal 2-19 dopo 8′ con la difesa sopperendo alle 17 palle perse e alle uscite per falli di Daye e Watt. Notevole anche l’impatto e la garra di Cerella e De Nicolao. In casa Trento pesano il 16/46 da due e il 2/13 da oltre l’arco, ben 15 rimbalzi offensivi vanificati dalla difesa di Venezia che ha subito solo 19 punti nei quarti centrali. Non bastano i 18 di Devyn Marble e gli 11 di Beto Gomes, i 12 rimbalzi di Dustin Hogue e i ben 7 recuperi di Aaron Craft.

Martedì 21 maggio andrà in scena gara-2, sempre al PalaTaliercio di Mestre alle 20:45.

CRONACA_ In un PalaTaliercio sold-out e caldo per passione già a mezz’ora dall’inizio è però l’Aquila Trento a partire meglio e a zittire il pubblico reyerino con una solida difesa e con i canestri di Gomes e Pascolo, 0-9 dopo 4′, time-out De Raffaele. Non cambia l’inerzia, Trento con Gomes e Forray rimpolpa il suo buon momento fino a ottenere il massimo vantaggio di 2-19 dopo 8′, ma De Nicolao con due triple rinvitalizza la Reyer sul 10-21 dopo 9′, time-out Buscaglia. Jovanovic chiude il primo quarto sul 11-23 a favore degli ospiti. 1 a 31 la valutazione complessiva di squadra dei primi 10′.
La partita diventa intensa per contatti al limite, un caldo pubblico e storie tese (De Nicolao e Hogue protagonisti), ma ne beneficia Venezia con un 9-0 di break con Daye, Stone e Haynes, 20-23 al 14′, time-out Buscaglia. La Reyer si porta addirittura in vantaggio sul 24-23 al 15′ con la schiacciata di Watt, risponde Trento con Marble e Hogue, con Vidmar a mettere canestri sotto-canestro per la Reyer. E’ una partita dove prevalgono al momento le difese con zero strappi a fine del tempo con tiri a bassa %, è quindi 28-31 a favore della Dolomiti Energia all’intervallo.
Si rientra in campo e Bramos impatta con la tripla. Gomes e Marble danno il +4 ospite, ma Haynes con due triple e con l’assist per Vidmar ribalta tutto e dà alla Reyer il 39-35 al 23′, time-out Buscaglia. Marble con una schiacciata spaventosa su Vidmar cerca di rinvigorire Trento che tocca il -2 sul 44-42 al 27′, Cerella, Mazzola e Daye danno il +6 complici anche diversi errori in lunetta della Dolomiti con Mian e Jovanovic, 50-42 dopo 30′.
Ultimo quarto, Hogue e Craft danno uno 0-3 di speranza trentina, 50-45 a 9’16” dalla fine, time-out De Raffaele. Craft con due penetrazioni identiche dà il -1 Trento, risponde Venezia con un onnipresente Vidmar, 54-49 a 5’35” dalla fine, time-out Trento. Venezia perde per falli Daye e Watt, Craft e Marble ai liberi danno il -2, ma Venezia con Haynes e i liberi di Cerella e Vidmar si porta sul +7. 59-52 a 2’04” dalla fine, time-out Trentino. Cerella segna una tripla pesantissima dando il +9 casalingo sul 62-53 a 1’50” dalla fine. Marble commette antisportivo su Vidmar che fa ½ per il 63-55 a 1’17” dalla sirena finale. Craft sulla sua 7a rubata segna il 63-57, -6 Trento, time-out De Raffaele a 39”1. I liberi di Haynes e Bramos danno il 67-57 finale con Trento che sbatte sulla difesa veneziana. È 1-0 per l’Umana Reyer Venezia.

Umana Reyer Venezia – Dolomiti Energia Trentino 67-57 (11-23; 28-31; 50-42)

Venezia: Haynes 14, Stone 5, Bramos 8, Tonut, Daye 7, De Nicolao 8, Vidmar 13, Biligha ne, Mazzola 2, Cerella 7, Casarin ne, Watt 3. Coach: Walter De Raffaele.

Trento: Marble 18, Pascolo 6, Mian, Forray 2, Flaccadori, Craft 9, Mezzanotte, Gomes 11, Hogue 7, Lechthaler ne, Jovanovic 4. Coach: Maurizio Buscaglia.

Arbitri: Carmelo Paternicò, Alessandro Martolini e Denny Borgioni.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata