Home Serie A Clamorosa rimonta di Trieste. Partita decisa da Fernandez

Clamorosa rimonta di Trieste. Partita decisa da Fernandez

0

Nel ricordo di Kobe Bryant la squadra di casa si è presentata in campo con le sopramaglie viola con davanti stampata la frase: “Heroes come and go, but legends are forever“, mentre dietro recano il nr 24 e il nome del giocatore recentemente scomparso.

Matteo Da Ros

Prima dell’inno sull’ Allianz Wall sono scorse immagini di Kobe, a cui è seguito un lungo scrosciante applauso.

Per i padroni di casa il turnover oggi tocca a Derek Cooke. Primo tempo vivace e combattuto, dove i principali terminali offensivi sono stati Jones e Vitali. Si arriva al mini intervallo 20-24 per gli ospiti. Nella ripresa entrano le seconde linee giuliane che subiscono un parziale di 0-6. Per gli uomini di Pozzecco significa vantaggio in doppia cifra. Gli uomini di Dalmasson per tentare la rimonta stringono in difesa ma raggiungono presto il bonus falli, poi è uno stillicidio di liberi che vede spesso in lunetta Miro Bilan con un 4/6. Il primo tempo si conclude 34-44, con i triestini che non hanno ancora tirato tiri liberi, mentre gli avversari contano un 9/14. I migliori in campo Curtis Jerrells, che per primo ha raggiunto la doppia cifra e Akil Mitchell, che si è reso pericoloso da tutte le due parti del campo.

Al rientro dagli spogliatoi in 3′ Sassari raggiunge il bonus con 3 falli in rapida sequenza di Spissu che riportano in campo prestissimo Jerrells. Si combatte su ogni possesso, ma i padroni di casa riescono a perdere un paio di sanguinosissime palle di troppo. Il terzo quarto finisce con un punto esclamativo di potenza di Dequan Jones sul 53-64. Quando mancano 2′ dalla fine, in un assordante Allianz Dome, Trieste prova il tutto per tutto e con 3 recuperi di fila e una tripla di Fernandez è 74-75. Nella lotteria dei liberi che ne segue la Dinamo è precisa, ma Spissu fa 1/2 nel finale e dall’altra parte Fernandez piazza il buzzer beater partita. Finisce 83-82.

Per Sassari si tratta della seconda partita di seguito persa con tiro da 3 allo scadere, ricordiamo il tiro di tabella di settimana scorsa di Alessandro Gentile.

Nonostante la Dinamo abbia tirato meglio degli avversari e abbia decisamente dominato a rimbalzo, alla fine ha pagato le 22 palle perse, soprattutto quelle nel finale, una rubata su rimessa di Fernandez in modo particolare, che hanno dato fiducia ai padroni di casa e improvvisamente riaperto una partita che sembrava già segnata.

MVP Juan Manuel Fernandez con 23 punti  e la tripla partita

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 83-82 (20-24/ 34-44/ 53-64)

Trieste: Coronica ne, Peric 3+8 rimb, Fernandez 23, Jones 17, Hickman 10, Cervi 2, Washington 8, Janelidze ne, Cavaliero 5, Da Ros 2, Mitchell 11+8 rimb, Justice 2

Sassari: Spissu 4, Bilan 15+ 10 rimb, Bucarelli, De Vecchi ne, Evans 12, Pierre 13 +11 rimb, Gentile 9, Coleby 2, Vitali 12, Jerrells 15