Cantù-Sassari, 4000 volte Thornton! 1 Manuchar. Ecco il CountDown

Le pagelle in countdown del big match tra la Pallacanestro Cantù e la Dinamo Sassari, che ha visto la vittoria dei padroni di casa con il ritorno in campo di Mancinelli

10: Come i punti di Mazzarino, tornato Cardinale nel momento di massima difficoltà della squadra. Le sue due triple nel quarto periodo girano definitivamente il match. PREZIOSO

9: Come i minuti in campo di DiLiegro; in cui si ritrova colpevole di una stoppata regolare e di un saltello di stizza dopo il fischio arbitrale che la considera fallosa, da quel momento in poi la situazione lunghi per Sassari diventa complicata e Cantù, meritatamente vola, CAPRO ESPIATORIO

8: come 8/8, lo score immacolato al tiro di Aradori. Senza il suo inizio mostruoso (14 nel solo primo quarto) sarebbe stata un’altra partita, parola di Trinchieri, KILLER

7: Come in punti di Ignerski nel primo quarto, con Thornton l’unico capace di reggere lo tsunami Aradori nel primo mini tempo, attacca bene il canestro e mostra un buon timing difensivo, la sua partita però si ferma a questi 10 minuti e condizionato dei falli, non riesce più a rientrare nel ritmo partita, INCOMPLETO

6: Come i rimbalzi di Tabu, di cui 3 offensivi, fra i giganti della sua squadra il Congolese salta quasi più in alto di tutti portando tanto fieno in cascina, preziosissimo una carambola offensiva nel quarto quarto, la prima di quattro tiri consecutivi di Cantù, CONCRETO

5: Come le bombe di Travis Diener, quando va sotto la sua media assist, ieri “solo” 7 cioccolatini per i compagni, prova a trascinare la squadra a suon di bombe, ci riesce egregiamente per buona parte della gara, ma anche lui si arrende nell’ultimo quarto alla superiorità fisica dell’avversario, BALUARDO

4: ……MILA, esatto sono 4000 i punti segnati da Thornton in LegaA, erano 16 quelli che servivano per fare cifra tonda e 16 ne ha messo, da buon ex voleva lasciare il suo graffio, conoscendolo i graffi li avrà lasciati sulla porta degli spogliatoi del Pianella, per la rabbia di non essere riuscito a vincere la partita, CAMPIONE

3: I canestri di Easley, in una giornata in cui il peso sotto canestro contava il doppio, dato gli avversari e l’assenza di capitan Vanuzzo, il buon Slim stecca la partita, non gestisce i falli e dopo il suo terzo non difende più con convinzione, ARRENDEVOLE

2 – come le triple del Mancio, in una prova di sicuro impatto nonostante sia qui da tre giorni. Le stimmate del campione…

1: Come NUMERO 1, che nei ricordi dei tifosi Canturini porterà il nome di Manuchar Markoishvili, commovente il tributo del Pianella quando entra nell’impianto, lui prende posto accanto alla Cremascoli e il suo sorriso sa più di commozione che di gioia, INDIMENTICABILE

0: Come le gocce di birra rimaste nei locali adiacenti alla NGC Arena dopo l’incontro, consumati in festa da tifosi di casa e gli splendidi tifosi ospiti, rivali in campo, amiconi fuori, chi vive di basket va sempre d’accordo indipendentemente dalla fede, SPLENDIDI

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *