Avellino vuole ripetere la vittoria dello scorso anno contro Milano

gentile alessandro, milano

Il posticipo del lunedì vede di fronte due squadre appaiate in classifica a quota due punti, ma che hanno ambizione di risalire in fretta la china. Tanti gli incroci del match, a partire da Alex Acker visto a Milano per una quindicina di partita. 

Qui Avellino – Detto di Acker, anche Cervi ha incrociato il destino di Milano quest’estate, prima annunciato sul sito ufficiale e poi “annullato” il suo contratto a causa di presunti problemi fisici. Nella Scandone sono tanti gli ex canturini, a partire dal coach per finire con Buva e Leunen e che probabilmente sentiranno aria di derby. Dall’infermeria giungono notizie contrastanti per Green, che potrebbe non recuperare per la partita. “Avremo bisogno di qualcosa in più da parte di tutti gli altri. Non sono il tipo che lancia appelli – commenta coach Sacripanti– dobbiamo guadagnarci rispetto e stima della piazza mostrando grande dedizione al lavoro. Chi vuol esserci vicino, chi vuol vedere del bel basket verrà al palazzetto anche per ammirare una squadra come Milano, forte in Italia ed in Europa. L’Olimpia ha avuto una pre-season diffiicile, ma ha costruito una squadra solida, capaca di creare molti vantaggi dall’1c1 e dal pick roll centrale. Noi dobbiamo evitare di avere i cali che abbiamo avuto le scorse partite.”

Qui Milano – La squadra meneghina ha messo a referto due importanti vittorie, anche se manca ancora la continuità per tutti i 40 minuti. Con la partita di Avellino si apre una settimana di trasferte per l’Olimpia, costretta dal calendario a viaggiare prima ad Istanbul e poi ancora in Campania, a Caserta per la trasferta di domenica prossima. “Andiamo a giocare su un campo difficile – ha commentato coach Repesa – uno dei più complicati in Italia. Dovremo evitare i break perché in quei momenti si sente forte l’impatto del pubblico. Contro Vitoria abbiamo giocato 25 minuti molto buoni, dovremo riuscirne a estendere quei minuti a 30 e non avere cali di concentrazione come quelli che potevano costarci caro in Eurolega.”

Palla a due alle 20.45 con diretta su Sky Sport 2. 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *