Home Senza categoria The Amazing LBA: tante squadre a caccia del regalo natalizio per i propri tifosi

The Amazing LBA: tante squadre a caccia del regalo natalizio per i propri tifosi

0

È arrivato il Natale e nella massima serie del basket nostrano significa caccia aperta alla sorpresa giusta da far trovare sotto l’albero a staff tecnico e tifosi. Innesti al roster per risollevare una situazione drammatica, avere energie in più nella rotazione sul campo, mantenere gli standard di eccellenza mostrati fino a qui. Tante possono essere le ragioni che accomunano club diversi nel cercare sul mercato l’occasione giusta.

La finestra per scambi e innesti non è certamente iniziato da poco. Basti pensare all’arrivo di Goudelock a Venezia, confermato a inizio novembre dopo anticipazioni social e tanta attesa. Fino alla stagione natalizia anche il tema “contratti a gettone” ha tenuto banco con rinnovi più o meno longevi o termine di rapporti. Inverse sono state le strade della guardia varesina Jakovics e il lungo americano in casacca fortitudina Stephens. Se al giovane lettone, dopo una prestazione maiuscola proprio contro la Pompea, è stato proposto un contratto fino al termine della stagione, la strada di Stephens lo ha portato in Lega A2 dopo essersi detto addio serenamente con il popolo bianco-blu. Il ritorno di Sims non permetteva spazi di coinvolgimento sufficienti per l’americano che, dopo la vetrina di inizio stagione, ha trovato casa a Scafati.

Nonostante la possibilità di guardarsi attorno, molti club hanno scelto di aspettare il periodo natalizio, in modo da capire gli equilibri dei rispettivi roster e aggiustare gli aspetti critici in vista del girone di ritorno. Non si tratterà di colpi mozzafiato come la firma a fine settembre di Luis Scola con l’Armani Exchange ma stiamo pur sempre parlando di aggiunte che hanno portato una brezza nuova tra i tifosi. Sperano di risollevare drasticamente la propria classifica dalle parti di Pesaro. Dopo l’esonero del giovane coach Perego a causa della cifra tonda di sconfitte macinate da inizio stagione, l’arrivo di Giancarlo Sacco non è stata unica novità del mese di dicembre in casa Prosciutto Carpegna. Notizia freschissima è l’arrivo alla Vitrifrigo Arena dell’ala americana Troy Williams. Il 25enne di Hampton è reduce da un’altalena tra NBA e G-League. Riuscirà il debutto in Europa di Williams a portare qualità necessaria a combattere in maniera degna per la salvezza?

Tra mille rumors ha trovato conferme la Pallacanestro Cantù di coach Pancotto che riabbraccia dopo 5 anni Joe Ragland. Dopo una lunga epopea europea il play amero-liberiano è tornato in maglia bianco-blu ed al suo arrivo si aggiunge un nuovo sponsor per la San Bernardo. Cinelandia è infatti entrata quale co-sponsor del club canturino. Sfumata invece la trattativa per lo scambio con la capolista Segafredo. Una sliding-door che non aprendosi ha impedito l’approdo di Andrea Pecchia nel capoluogo emiliano e la conseguente partenza di Stefan Nikolić verso la città lombarda.

Dopo le piccole operazioni di inizio stagione Varese ha deciso di sferrare un nuovo colpo, firmando Riccardo Cervi, centro italiano del 1991 che rimarrà bianco-rosso almeno fino a fine stagione. Ultima esperienza del numero 10 alla Grissin Bon. Attiva anche sul mercato Brindisi che ha ufficializzato l’accordo con l’ala Dominique Sutton. Ultima esperienza in Italia dello statunitense con l’Aquila Basket Trento due stagioni fa.

Queste le trattative portate a conclusione fino a questo momento. Tante le voci di mercato ancora circolanti. Solo il tempo potrà confermare o smentire definitivamente le speculazioni che animano il movimento.