fbpx
Home Nazionale #Preolimpico: Ancora sorprese, cade il Canada; Repubblica Ceca contro la Grecia
Tomas Satoransky e Lu Dort - Credit: FIBA Basketball #Preolimpico: Ancora sorprese, cade il Canada; Repubblica Ceca contro la Grecia

#Preolimpico: Ancora sorprese, cade il Canada; Repubblica Ceca contro la Grecia

0

Nella pallacanestro non bisogna mai dare nulla per scontato. Davamo quasi per certo (noi, ma un po’ tutti…) che il Canada si sarebbe qualificato per la finale del torneo preolimpico di Victoria, in casa loro, ma non è stato così.

La Repubblica Ceca ha infatti vinto una partita incredibile dopo un overtime per 101-103, una sfida che la squadra europea ha dominato per 40 minuti, fino a farsi rimontare i 10 punti accumulati di vantaggio nel corso degli ultimi 52 secondi di gioco. Una tripla di Andrew Wiggins sulla sirena ha sigillato il 94-94, mandando la sfida ai supplementari, nel corso dei quali il Canada ha trovato il suo primo (!!) vantaggio dell’incontro. L’inerzia sembrava tutta favorevole ai padroni di casa, più giovani e freschi, e venendo dalla poderosa rimonta… Ma la Repubblica Ceca non si è data per vinta, ha continuato a giocare con fisico e cuore, trovando il canestro della vittoria con un tiro pazzesco di Tomas Satoransky, tra l’altro ben puntellato da Luguentz Dort. Trey Lyles ha avuto tra le mani la palla del secondo overtime con 1″8 sul cronometro, ma il suo tiro è uscito dal ferro, regalando la qualificazione alla finale alla Repubblica Ceca.

https://twitter.com/FIBA/status/1411451753271152640?s=20

Grande delusione per il Canada di Nick Nurse quindi, che nonostante le varie stelle NBA nel roster, non è riuscito neanche a centrare la finale del torneo organizzato in casa. RJ Barrett (23 punti) e Nickeil Alexander-Walker (21) sono stati i migliori realizzatori dei nordamericani, e Trey Lyles ha messo a segno una tripla doppia da 10 punti e 11 rimbalzi. Ma nulla è bastato contro una Repubblica Ceca che ho trovato nella roccia Ondrej Balvin, centro del Bilbao Basket di 2.17 cm, il proprio MVP con 14 punti e 19 rimbalzi (33 di valutazione). Da segnalare anche i 31 punti di Blake Shilb, “ragazzino” americano naturalizzato di 37 anni, che ha realizzato una splendida performance. Senza dimenticare i 18 punti, 7 rimbalzi, 5 assist e tanto carisma e sangue freddo messi in campo da Tomas Satoransky, il leader della squadra sotto tutti i punti di vista.

Nell’altra semifinale del Torneo che si sta disputando a Victoria, pronostico rispettato, con la Grecia che ha battuto la Turchia 63-81. La nazionale allenata da Rick Pitino non è partita bene, con i turchi che hanno dominato la prima parte: 22-8 al termine del primo quarto e 34-27 all’intervallo. La nazionale greca ha poi ribaltato il risultato nella seconda metà della partita, aumentando consistentemente le percentuali di realizzazione. Georgios Papagiannis è stato il migliore in campo con 14 punti, 13 rimbalzi e 30 di valutazione. Importante anche l’apporto di Nick Calathes (18 punti, 6 assist, 6 rimbalzi) e Kostas Sloukas (15 punti, 9 assist). Da parte della Turchia, da segnalare i 20 punti di Furkan Korkmaz.

La finale tra Grecia e Repubblica Ceca è in programma nella notte tra domenica e lunedì all’1.05. In palio l’ultimo posto per le Olimpiadi di Tokyo.