fbpx

Champions League – Venezia dura un tempo, il Banvit la schiaccia 90-62

L’Umana Reyer Venezia esce sconfitta mestamente dal palasport di Bandirma in modo impietoso, 90-62 il risultato a favore del Banvit Basketbol Kulübü. Un match durato un tempo fino al 36-36 dei primi 10 minuti, poi la frana incredibile dell’Umana Reyer con il Banvit a prendere il volo grazie a Rautins (sfiorata la tripla doppia, 12 punti+13 rimbalzi +9 assist), Caloiaro, Vidmar, Thomas e Kulig. Tante pecche per la formazione di Walter De Raffaele che arriva alla quarta sconfitta consecutiva come il 7/30 da tre, le prove opache di Orelik, Peric, Johnson. Da salvare i 10 punti di Tonut che si sta sempre più riprendendo. Ora la formazione oro-granata si deve concentrare al match di campionato, domenica alle 20:45 l’Umana Reyer sarà impegnata al PalaGeorge di Montichiari contro la capolista Germani Leonessa Brescia.

CRONACA_ L’inizio è tutto del Banvit e di Angelo Caloiaro che segna tutti e 7 i punti con cui si apre il match, De Raffaele chiama subito time-out sul 7-0 dopo 3′. Watt apre le marcature per la Reyer, ma Vidmar e Caloiaro spingono il Banvit sul 11-2 al 4′. Ma arriva la reazione oro-granata: nonostante un tiro dall’arco a basse %, la Reyer con Biligha autore di 10 punti su diversi pick and roll grazie alla regia di Marques Green e i canestri di un ritrovato Tonut rimonta e chiude avanti il primo quarto sul 15-17. Venezia dimostra di essere in partita con Orelik, ma il Banvit risponde punto su punto, 21-21 con la schiacciata di Thomas. Venezia prende il primo vantaggio importante con un 2+1 di Johnson e la tripla di Haynes, 21-27 dopo 14′. L’esperienza del lungo Gasper Vidmar si fa sentire tra punti segnati e rimbalzi offensivi per il Banvit che si riporta sotto, 27-29. Tripla di Haynes ed è +5 Venezia, ma è un attimo perchè la squadra turca serra i ranghi costringendo Venezia a varie palle perse e Thomas con sette punti consecutivi conduce gli arancio-verdi sul 34-32 al 19′. Gli oro-granata ritornano a segnare con il canestro di Watt, poi Caloiaro mette il 36-34 con i liberi. E’ però Dominique Johnson a chiudere la prima metà di partita con il jumper del 36-36 a fil di sirena.
Si torna dagli spogliatoi e si ripete il film dell’inizio del match con Angelo Caloiaro che sfrutta benissimo i passaggi a vuoto di Venezia in difesa portando il Banvit sul +7, 45-38 dopo 23′ e De Raffaele non può che chiamare minuto per cambiare l’inerzia. Ma ciò non avviene, la Reyer litiga con il ferro dai 6,75 e il Banvit scappa via con Kulig spadroneggiante sotto le plance e gli assist di Andy Rautins, break di 15-4 e i turchi arrivano sul 60-42 a 1’46” dalla fine del quarto, De Raffaele chiama un altro time-out. Rautins risponde subito al 2+1 di Watt, dopo 30′ è 64-46 per il Banvit, si chiude un quarto da incubo per Venezia con un parziale di 28-10. Ultimo periodo. Il canestro di Haynes è un’illusione per gli oro-granata perchè Kulig e Thomas in attacco fanno quello che vogliono, i liberi di Vidmar danno il 74-48 a 7’10” dalla fine e partita praticamente in ghiaccio per i turchi. Venezia non riesce nemmeno a difendere la differenza canestri (all’andata finì 108-101) e i padroni di casa sulle ali dell’entusiasmo scappano sul +31, 82-51 con la coppia Rautins-Caloiaro a 4’40” dalla fine. E’ ormai garbage time, finisce 90-62.

MVP BasketItaly.it: Angelo Caloiaro.

Banvit Basketbol Kulübü – Umana Reyer Venezia 90–62 (15-17; 36-36; 64-46)

Banvit: Thomas 17, Hazer ne, Kulig 11, Altintig 4, Senel, Akyel, Vidmar 16, Rautins 12, Oncel 2, Taylor 6, Caloiaro 22, Atar. All. Sasa Filipovski

Venezia: Haynes 8, Peric 2, Johnson 5, Green, Tonut 10, De Nicolao, Orelik 10, Ress, Biligha 15, Cerella 3, Watt 9. All. Walter De Raffaele.

Arbitri: Srdan Dozai (Croazia), Aleksandar Milojevic (Macedonia) e Petar Obradovic (Bosnia Erzegovina).

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *