fbpx

Euroleague: L’Olimpia resiste metà partita contro il Baskonia, Bargnani non gioca

Shane Larkin, Olimpia Milano Baskonia
Il Baskonia si è imposto comodamente all’Olimpia

Nuova sconfitta in Eurolega per l’Olimpia Milano, che non è riuscita a mantenere il ritmo del Baskonia per tutti i 40 minuti di gioco. I baschi si sono imposti alla fine per 87-74, conquistando un successo importante per la qualificazione ai playoff, mentre l’unico rappresentante italiano nella massima competizione europea resta fanalino di coda.

Un attacco di lombalgia acuta che colpiva Andrea Bargnani poco prima dell’incontro lasciava l’azzurro in forza ai baschi fuori combattimento giusto alla vigilia; il suo nuovo infortunio è “in corso di valutazione”, quindi non ne conosciamo ancora la gravità.

La compagine allenata da Jasmin Repesa era partita meglio, trovandosi avanti 3-10 dopo 3 minuti di gioco grazie a canestri di Ricky Hickman, Miroslav Raduljica e Simone Fontecchio, ma presto i padroni di casa si rifacevano sotto grazie ad Adam Hanga, Shane Larkin e Kim Tillie. Il primo quarto si chiudeva con il Baskonia avanti 23-20. Durante il secondo parziale le due squadre avevano chiuso bene in difesa, e la scarsa prolificità da entrambi i lati aveva favorito l’Olimpia, capace di andare al riposo lungo sotto solo di un punto: 38-37.

Nella seconda metà dell’incontro il Baskonia aveva letteralmente cambiato ritmo. Chase Budinger e Hanga mettevano a segno una serie di canestri che portavano ben presto il vantaggio locale in doppia cifra (52-42 quando mancavano 6’44” alla fine del periodo) e da lì in poi i locali avevano iniziato a trovare più facilmente la via del canestro, fino a chiudere il terzo quarto avanti 66-53. Ormai la partita aveva ben poco da dire, e un centro del ritrovato Toko Shengelia portava il divario a 19 punti quando mancavano 7 minuti abbondanti al termine dell’incontro. L’Olimpia aveva provato a reagire, ricucendo lo svantaggio più che altro per l’orgoglio, ma alla fine non c’era stato molto da fare.

La squadra italiana in generale non ha tirato male, l’unico capitolo statistico nel quale il Baskonia ha prevalso nettamente è stato quello degli assist, con 28 dei baschi contro i 16 degli italiani.

Baskonia:

  • Kim Tillie: 19 punti, 5 rimbalzi, 3 assist (31 di valutazione)
  • Adam Hanga: 18 punti, 6 assist, 3 rimbalzi
  • Shane Larkin: 13 punti, 11 assist, 3 rimbalzi

Emporio Armani Milano:

  • Andrea Cinciarini: 11 punti, 3 assist, 2 rimbalzi
  • Ricky Hickman: 11 punti, 8 assist
  • Milan Macvan: 11 punti, 6 rimbalzi
3 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *