Home Coppe Europee EuroLeague Eurolega sconvolta dai positivi al Covid-19, russe in ginocchio
Sarunas Jasikevicius - ACB Photo/G. Pozo Eurolega sconvolta dai positivi al Covid-19, russe in ginocchio

Eurolega sconvolta dai positivi al Covid-19, russe in ginocchio

0

Ormai sembra quasi un bollettino di guerra. I comunicati delle squadre partecipanti alla Turkish Airlines Euroleague si susseguono contando i “feriti”, ovvero i positivi al Covid-19 apparsi negli ultimi test, ai quali giocatori e staff si sottopongono abitualmente.

Russia, che ecatombe!

Dopo i positivi annunciati da CSKA e Khimki la scorsa settimana, è lo Zenit San Pietroburgo, la squadra del momento con 2 vittorie in altrettante partite europee giocate, e prima anche in VTB League con 4 vittorie e 0 sconfitte, a ritrovarsi decimata dal virus. Ben 13 positivi al Covid-19 in tutto tra giocatori e membri dello staff, tra cui il coach Xavi Pascual. 8 giocatori, 4 allenatori e un massaggiatore sono risultati positivi agli ultimi test, svolti sul roster che si trovava già in quarantena precautelare dopo i primi casi.

La squadra russa, così come il Khimki, hanno richiesto all’Eurolega di sospendere le loro partite previste per la prossima settimana, che prevede un doppio turno. In teoria, se una squadra non si presenta perché non ha abbastanza giocatori “sani”, perde 0-20 a tavolino, ma la situazione nella propria VTB League è sempre più preoccupante: il Kalev non ha potuto giocare contro il Lokomotiv per i positivi, e anche il Parma ha fatto registrare 5 affettati.

Il pasticcio dell’ASVEL: Norris Cole fermato a partita in corso

Dopo l’annuncio dei tre positivi dopo la gara di Milano, il playmaker americano Norris Cole è stato accompagnato fuori dal parquet dopo 40 secondi di gioco nella sfida di campionato contro il Cholet per il risultato del suo ultimo test. Durissime le critiche del presidente della squadra rivale, che ha accusato lo stesso ASVEL e la Lega di Pallacanestro francese di un comportamento “criminale”.

Barça: Jasikevicius guarisce, ma c’è un giocatore positivo

Il Barça ha annunciato in serata, attraverso comunicato stampa, che il coach Sarunas Jasikevicius, dopo essersi sottomesso ai protocolli di isolamento previsti dalle autorità sanitarie, sta bene, si è recuperato, e martedì prossimo sarà regolarmente in panchina in occasione del derby contro il Valencia Basket. C’è una po’ di nervosismo in seno al club culé, che venerdì aveva giocato in trasferta proprio con lo Zenit, ma la squadra ha confermato che “tutti i giocatori tranne uno sono risultati negativi“.