Italy in Euroleague: A Gigi Datome il derby con Ale Gentile

Gigi Datome
Gigi Datome massimo realizzatore del Fenerbahçe-Panathinaikos (Foto: Fenerbahçe)

C’erano tre italiani in campo nella Ülker Arena di Istambul in occasione del Fenerbahçe–Panathinaikos, valevole per la 18ª giornata di Eurolega. Gigi Datome da una parte, Alessandro Gentile dall’altra e l’arbitro Luigi Lamonica in mezzo.

Alla fine il derby l’ha vinto Gigi Datome, e di gran lunga. Il suo Fenerbahçe ha disputato una partita serissima, tirando in generale con ottime percentuali, non lasciando respirare i rivali sin dalle prime battute dell’incontro e imponendosi 84-63Xavi Pascual aveva iniziato con Alessandro Gentile in quintetto proprio su Datome, ma con ben poco successo. L’azzurro in forza alla compagine turca, infatti, era partito on-fire, realizzando ben 11 punti nel primo quarto e mettendo in serie difficoltà proprio il suo connazionale, relegato poi in panchina dal tecnico spagnolo.

Dopo aver chiuso il primo quarto avanti 27-16, gli uomini di Zeljko Obradovic avevano allungano nel secondo parziale, andando al riposo lungo sul 44-28. Nel terzo quarto il Panathinaikos aveva cercato di tener duro, grazie soprattutto allo splendido incontro di Mike James, autore di 25 punti (9/11 dal campo, 33 di valutazione), ma il Fenerbahçe è stato semplicemente più squadra, con 5 uomini in doppia cifra.

Gigi Datome ha chiuso essendo il massimo realizzatore dei suoi, con 16 punti (4/7 in triple), 4 rimbalzi e 3 assist in 30 minuti; dall’altra parte, invece, serata in ombra per Alessandro Gentile, capace di mettere a segno solo 2 punti (1/2 dal campo) e 1 rimbalzo: nei 17 minuti in cui è rimasto in campo, l’ex Olimpia è stato poco cercato dai compagni di squadra.

Per i padroni di casa molto bene anche i centri Jan Vesely e Ahmet Düverioğlu (13 punti e 4 rimbalzi a testa) e il playmaker Kostas Sloukas (12 punti, 4 rimbalzi e 3 assist).

Il Fenerbahçe conquista l’11ª importantissima vittoria in Eurolega, distanziando il proprio Panathinaikos, che resta a quota dieci.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *