“Euroleague Executive of Year award” intitolato a Gianluigi Porelli, indimenticato dirigente della Virtus Bologna

presentazione final four, eurolega, jordi bertomeu

Piacevole notizia giunge dal mondo del basket europeo, con precisione dalla massima rassegna per club dell’Euroleague. Il Board infatti, riunitosi nei giorni scorsi, ha ufficializzato l’intitolazione del premio dirigente dell’anno a Gigi Poretti, indimenticato dirigente della Virtus Bologna.

Ed è la stessa società delle Vnere ad esprimere la propria soddisfazione attraverso un comunicato emesso sul proprio sito, ringraziando sentitamente il presidente responsabile della coppa europea, Jordi Bertomeu. Ecco il testo integrale:

Jordi Bertomeu è un uomo di parola. Aveva anticipato nei giorni della Final Four di Eurolega che la memoria di Gigi Porelli sarebbe stata onorata nel modo migliore, e oggi è ufficiale che all’Avvocato, anima e guida di una Virtus piena di gloria e storia, ma anche instancabile promotore e messaggero del grande basket europeo, sarà intitolato il premio che Eurolega assegnerà, stagione dopo stagione, al Dirigente dell’Anno.
Si chiama proprio così, “Euroleague Executive of Year award”, il riconoscimento intitolato alla memoria di Porelli.
“Gigi era un grande visionario del basket”, ricorda Bertomeu, “che ha sempre preso decision in anticipo sui tempi. Ha costruito un modello societario basato su stabilità economica, competitività e solide radici nella comunità. Da lui abbiamo imparato tante cose che ancora oggi sono di grande attualità, ma soprattutto abbiamo compreso la sua lezione più importante: per una lega la cosa principale è l’unione dei club, per costruire un progetto collettivo vincente. Per me è stato un onore lavorare accanto a lui, ed oggi è una grande soddisfazione rendergli omaggio attraverso questo premio”.
Gianluigi Porelli, che ha portato la Virtus a livelli internazionali ed ha contribuito a creare il mito di Basket City, ha dato vita all’Uleb insieme ad Eduardo Portela nel 1991, e ne è stato presidente per otto anni, diventandone poi presidente onorario. Il suo ruolo di guida per il basket europeo è riconosciuto da tempo. Questo premio ne onora la memoria, la passione e la lungimiranza.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *