Eurocup: Travis Diener show, Sassari batte Chalon.

Sassari inizia male e poi asfalta Chalon, protagonista Travis Diener, che chiude con 6 punti e 13 assist.

Si inizia con due falli di Brockman che lascia subito il campo a favore di Capela; con le due squadre che sembrano non mettere in campo il massimo della concentrazione; diverse perse da una parte e dall’altra e scelte di tiro discutibili, con Chalon che comunque prova a correre, Sassari risponde con le triple ma senza fortuna e gli ospiti fuggono sul 5 – 12 con Sacchetti costretto al time out.
Il time out, sembra far bene a Sassari che ritrova consistenza in attacco, ma la precisione oltre l’arco degli ospiti, contro lo 0/5 dei padroni di casa, condito da una buona prestazione nel pitturato; permette a Chalon di trovare i 10 punti di margine sul 12-22 con Sacchetti che prova a giocare senza un centro di ruolo. Drake Diener rompe il digiuno dalla lunga distanza e il gioco in post basso di Caleb Green permettono alla Dinamo di riavvicinarsi, ma i problemi maggiori per i padroni di casa sono ancora una volta in difesa e il 20-27 rappresentano bene la poca attenzione nella propria metà campo, massa sul parquet dagli uomini di coach Sacchetti.

 

Sacchetti sceglie ancora una volta il quintetto piccolo, con i due Diener e M.Green in campo, scelta che da subito sembra pagare, due triple targate D.Diener e M.Green portano a -1 Sassari costringendo coach Cheneaud al time out.
Grandinano triple al PalaSerradimigni, la banda bassotti messa in campo dalla Dinamo e la zona 2-3 scelta dai Francesi, costretti ad adattarsi col quintetto basso, sembra avvantaggiare Sassari, con Chalon comunque capace di rispondere dalla lunga distanza, con Slaughter particolarmente in palla, tanto da arrivare a quota 17 42-43 a metà tempo.
Sassari tira solo da tre e lo fa benissimo; la scelta del quintetto piccolo paga con 10 bombe che permettono alla Dinamo di trovare la testa dalla gara seppur soffrendo a rimbalzo; il tanto acume tecnico messo sul parquet dai padroni di casa, fa si che Sassari giri a mille in attacco. 38 punti in un quarto con il solito Drake Diener in evidenza, capace anche di trovare in chiusura di quarto il passaggio vincente per B.Sacchetti, che chiude i primi 20 minuti sul 58-54. 9 assist per T.Diener.

Si riparte con Brockman che come in un replay lascia il campo a causa dei falli e Drake Diener che continua a martellare il canestro avversario, Sassari si ritrova anche con il quintetto classico e si porta a +11 sul 65-54 con Chalon che ha bisogno di 5′ per trovare il primo canestro del secondo tempo, Tchicamboud apre comunque un break di 5-0 e Sacchetti chiama il time out soprattutto per riportare ordine nei cambi difensivi.
Sassari soffre sugli uno contro uno in difesa, ed il bonus esaurito per entrambe le formazioni fa si che siano diversi i passaggi in lunetta per le due squadre. La Dinamo comunque mantiene il vantaggio conquistato ad inizio frazione, con il quarto che si chiude 76-70
Sassari ancora una volta con le triple, trova il break che mette sulle ginocchia gli ospiti, M.Green sale a quota 18  porta sul +14 la Dinamo e con Travis Diener a quota 11 assist, i padroni di casa provano la fuga.
A questo punto inizia il Travis Diener show; prima un ribaltamento da un angolo all’altro della metà campo di Chalon con M.Green a trovare il ventello e a seguire lo stesso TD12 si porta a spasso tutta la difesa ospite per regalare due punti a Thomas che valgono il 93-74 che spegne le speranze di Chalon con ancora 4′ da giocare.
La fine della gara è solo e puro garbage time, con Sacchetti che concede la standing ovation a tutti i suoi giocatori e Sassari che trova il secondo cento in due giorni.
Finisce 102-87
Sassari mette a referto 29 assist e se qualcuno aveva dei dubbi sulla convivenza di Travis Diener e M.Green, con questa gara, sono stati fugati. Il quintetto piccolo di Sassari fa molto male agli avversari, costretti ad adeguarsi, non hanno spesso a disposizione gli uomini per reggere il ritmo imposto dai Sardi, vedi tabellini di Drake Diener e M.Green.

Sassari:
M.Green 21+5 ast; C.Green 21; Reinholt; Devecchi; Diener.T 6+13 ast; Jhonson 7; Sacchetti 10; Diener.D 23 Vanuzzo; Tessitori; Thomas 14

Elan Chalon:
Tchicamboud 8;  Ouattara 2;  Slaughter 22; Bostic 2; Evtimov 17; Capela12;  Aboudou 10;  Jurevicus 5; Michineau;  Toure 7; Brockman 2

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *