Home Coppe Europee EuroLeague Eurocup, Cantù. Sacripanti: “Pagate le basse percentuali da due”

Eurocup, Cantù. Sacripanti: “Pagate le basse percentuali da due”

0

Pino Sacripanti Pallacanestro CantuCoach Sacripanti commenta così la sconfitta di misura della sua FoxTown a Ostenda: “Abbiamo affrontato una squadra che ha preparato benissimo la partita ed era pronta su tutti i nostri giochi. Il Telenet voleva questa vittoria a tutti i costi perché per loro avrebbe significato la qualificazione alle Top32.

E’ stata una gara dura e intensa in cui noi purtroppo abbiamo pagato i problemi di falli di Aradori. Abbiamo avuto forse troppa fretta di concludere esagerando nelle conclusioni da tre punti. Nel primo tempo poi in difesa non siamo riusciti a contenere la loro aggressività sui secondi tiri e abbiamo concesso tanti rimbalzi sul lato debole quando Uter e Cusin andavano ad aiutare”.

“Il secondo tempo – ha aggiunto il coach canturino – è stato sicuramente differente. Abbiamo utilizzato molto di più la zona e siamo riusciti a recuperare e a rimanere sempre a contatto. Nell’ultima azione Djoerdjevic ha segnato un canestro bellissimo e anche un po’ fortunoso eludendo la stoppata di Uter. Noi invece, sulla rimessa a quattro secondi dalla fine, abbiamo bloccato male il tiratore che stava uscendo. La palla è finita quindi ad Adrian che ha cercato di guardare il suo compagno e non è riuscito ad arrivare al tiro. Quando si arriva a quel punto però è chiaro che ci sia anche una componente episodica”.

“E’ stata una gara – ha concluso coach Sacripanti – combattuta e dura tra le prime due squadre del girone. Abbiamo incontrato sicuramente delle difficoltà all’inizio anche a causa delle basse percentuali da due punti provocate dai tanti contatti in area che ci hanno portato a tirare molto dall’arco. Purtroppo non possiamo ancora stare tranquilli perché, per vincere il nostro raggruppamento, dobbiamo conquistare un successo in una delle ultime due gare con Nymburk e Zagabria. Anche in questa occasione abbiamo però dimostrato di lottare fino in fondo e vedremo di rifarci mercoledì prossimo”.

Fonte: sito ufficiale Pallacanestro Cantù