EL Gruppo F – Real Madrid a valanga, Kuban e Partizan al fotofinish

Dopo la terza giornata delle “Top 16” nel gruppo F due sono le squadre a comando: il Real Madrid, che ha prevalso sul Bayern Monaco e il Maccabi, vincitore in terra lituana.

In un match di vertice che aveva più i sapori calcistici che quelli della nostra amata palla a spicchi il Real Madrid si è imposto sui campioni tedeschi del Bayern Monaco con un roboante 111-87. Gli uomini di Laso hanno messo a segno ben 63 punti nella ripresa in un incontro che fino a quel momento stava viaggiando sui binari dell’incertezza (48-47 all’intervallo lungo). Ben otto gli atleti in doppia cifra per i “blancos”, con il solito Rudy Fernandez a dettare legge con i suoi 24 punti (ai quali si aggiungono 5 rimbalzi e 3 assistenze) e con Sergio Rodriguez autore di una prestazione da 19+7. Per i bavaresi 22 punti per Delaney.

La seconda capolista, il Maccabi di Blatt, ha colto il suo terzo successo in terra lituana sul fanalino Zalgiris. I Padroni di casa hanno provato a fare loro l’incontro portandosi a +8 a metà gara (46-38), ma gli israeliani non hanno subito il colpo e prima dell’ultimo quarto sono riusciti ad impattare sul 63 pari per poi piazzare l’allungo decisivo per il 78-87. Rice ha guidato i suoi con 20 punti, mentre Ohayon è stato autore di una doppia-doppia da 10 punti e 11 assistenze. Zalgiris troppo legato alla combo Jankunas e Dentmon (anche 10 assist per l’americano), autori entrambi di 21 punti.

 

Vittoria al fotofinish e dal punteggio basso per il Kuban in terra turca sul Galatasaray. 62-63 sul tabellino finale. Entrambe le franchigie hanno tirato male dalla distanza, i padroni di casa si sono affidati ad Arroyo che ha si messo a referto 19 punti, ma anche 4 sanguinolente palle perse. I russi, sotto di due a pochi secondi dal termine, devono ringraziare Kalnietis che ha siglato la beffarda tripla finale.

A Belgrado, altra partita risolta sulla sirena e dove l’equilibrio ha regnato sovrano per tutta la durata. Il CSKA di Messina deve però arrendersi all’orgoglio balcanico e incassare così la prima sconfitta delle Top 16. Top scorer Bogdanovic e Krstic entrambi con 27 punti ma i padroni di casa hanno potuto contare anche sui 15+7 di Kinsley e gli 11 di Lauvergne.

©BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

6 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *