EA7 Milano: domani contro il Bamberg per un posto nelle top 16

 alessandro gentile, cj wallace, milanoNell’insolita cornice del PalaDesio, Milano ospita domani (ore 20:30) il Bamberg per cercare di centrare con un turno di anticipo la qualificazione alle top 16. Niente calcoli per i biancorossi, con una vittoria la qualificazione sarebbe matematica: i ragazzi di coach Banchi sono quindi pienamente padroni del proprio destino. I tedeschi invece per ottenere una qualificazione matematica dovranno vincere sia domani a Desio sia l’ultima gara del girone in casa contro lo Zalgiris.

Con una sola vittoria dovranno sperare in qualche risultato a loro favorevole delle altre contendenti, specialmente dell’Efes, contro il quale hanno un record di 2-0 quest’anno. All’andata Milano si è imposto in Germania con una grande prova di carattere e maturità vincendo con il punteggio di 76-62. Gentile e compagni partono forte e infilano subito un 6-0 di parziale per poi essere rimontati e doppiati dai padroni di casa sul 12-6. Da quel momento Milano prende in mano la gara, restando in vantaggio fino al 40’. A metà gara sono 10 i punti di vantaggio, nella ripresa il Bamberg rimonta fino al meno 2 ma prima Haynes poi Langford chiudono la gara. Prova a tutto tondo per Gentile che segna 18 punti, cattura 3 rimbalzi, distribuisce 6 assist e subisce 5 falli. Leader. Ottimo contributo anche di Melli che chiude la gara con 11 punti e 8 rimbalzi. Per i padroni di casa spiccano i 13 punti di Wright e i 9 punti con 12 rimbalzi di Sharrod Ford, domani assente per infortunio,ci sarà D’or Fischer a sostituirlo.

 

 

Prima di quest’anno le due squadre non si erano mai sfidate in Eurolega, quindi il record è di 1-0 in favore di Milano. Il Bambeg ha un recordi di 1-8 contro squadre italiane, con l’unica vittoria registrata contro la Benetton Treviso nel 2005. Il sotto esame Curtis Jerrells ha stabilito il suo record personale di realizzazione in Eurolega, 27 punti,  proprio contro il Bamberg, quando vestiva ancora la maglia del Besiktas. Anche se domani non giocherà, il centro Sharrod Ford ha un grande passato nel nostro Paese, dove in carrira ha vestito le maglie di Montegranaro, Bologna e Ferrara. Al suo primo anno in Italia ha sfidato Milano ai play off perdendo la serie 3-2, quando tra i biancorossi giocava ancora Danilo Gallinari. Con Bologna ha vinto l’Eurochallenge e tra le fila bianconere quella stagione giocava anche Keith Langford. Il pericolo numero uno per Milano, vista anche l’assenza di Ford, è di sicuro Jamar Smith, 13.5 punti di media in Eurolega e quarto tiratore da tre punti della massima competizione europea con il 52.5%. I biancorossi si affideranno come al solito ai suoi due fari realizzativi Langford e Gentile, rispettivamente 17.3 e 12.8 punti di media. Il primo specialmente è andato in doppia cifra in 15 delle 18 gare disputate in Eurolega con la maglia di Milano. Sempre Langford ha stabilito proprio all’andata il suo record personale di rimbalzi, catturandone 9, di cui 7 in difesa. Il capitano ha stabilito il suo record di valutazione (25) contro il Bamberg. Melli e Moss hanno entrambi una striscia aperta di 12 tiri liberi consecutivi realizzati. Occhio anche a Lawal che da quando è diventato titolare a seguito dell’infortunio di Samuels viaggia a 12 punti e 5 rimbalzi di media.

 

Gara fondamentale per entrambe le squadre per staccare il biglietto per le top 16 ma che vede i padroni di casa leggermente favoriti visto anche l’ultimo successo di domenica al Paladesio contro Montegranaro, oltre a quello dell’andata contro i tedeschi. Il Bamberg però ha ancora in corpo l’adrenalina della vittoria dello scorso turno in casa dell’Efes, e farà di tutto per portare a casa un altro risultato utile in trasferta. Assenti come già detto Samuels per Milano e Ford per il Bamberg oltre a Damir Markota, di recente ceduto da quest’ultimi al Bilbao. 

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *