Siena è ancora altro record: battuta Varese, quinto sigillo consecutivo in coppa

La Montepaschi Siena conquista le Final-Eight 2013 battendo in finale la Cimberio Varese per 77-74. Per la squadra senese si tratta del quinto successo consecutivo nella competizione tricolore (migliorato il precedente record di successi che apparteneva dall’anno scorso alla stessa Mens

Sana), mentre i varesini devono rimandare l’appuntamento con la vittoria nella coppa nazionale, successo che manca dal 1973. Nella finale tra i coach, invece, che avevano già vinto  la coppa diverse volte da secondi allenatori, festeggia Luca Banchi al suo primo grande successo da capoallenatore in carriera.

La partita è stata dominata per larghissimi tratti dalla formazione campione d’Italia, grazie ad un clamoroso inizio gara da 18-0, nel quale i senesi hanno rasentato la perfezione, mentre i varesini erano evidentemente bloccati dalla tensione. Varese ha provato a reagire ad inizio di secondo quarto, e nel finale di gara, ma in entrambe le circostanze si è trovata sulla sua strada l’uomo partita e di queste Final-Eight Daniel Hackett. Infatti Siena ,dopo aver annichilito gli avversari per 30 minuti (66-49), si è a sua volta inceppata in attacco nel quarto decisivo, mentre  Varese trascinata da un immenso Mike Green si è riportata sul -5 (66-42), ma il solito Hackett con una grande tripla frontale ha rotto il parziale di 0-12 degli avversari. Poi l’opera di Hackett è stata completato da Bobby Brown (25 punti e 5/7 da tre), autore di 6 pesantissimi punti consecutivi, che hanno condotto Siena alla vittoria. Per Varese come detto in precedenza, da sottolineare la prova di un encomiabile Mike Green (29 punti  10 falli subiti, 4 assist e 29 di valutazione), ma poco altro in casa varesina oltre il play. Banks è stato disastroso con zero punti,  al quale dato iva aggiunto un -7 di valutazione, Ebi Ere (7 punti e 2/8 al tiro totale) è stato annullato dalla difesa di Moss, mentre Dunston è stato poco in campo (24 minuti) a causa dei falli.

L’inizio della partita è terrificante per Varese, mentre per Siena è una continua discesa. Si incomincia 12-0 per i toscani, e coach Vitucci chiama un minuto si sospensione. Si esce dal time-out, ma la situazione non migliora, Siena nel primo possesso che non segna è già sul 16-0, la Cimberio sul ribaltamento di campo tira da tre senza cogliere nemmeno il ferro con Banks, mentre nell’altra metà campo Moss completamente smarcato realizza il 18-0 quando sul cronometro sono trascorsi cinque minuti. Vitucci è costretto al secondo suo time-out peronale; questa volta, complice le palle perse in attacco di Siena per i tanti falli offensivi, la Cimberio si iscrive alla partita con un canestro da sotto di Talts ed una tripla di De Nicolao (18-5 al 6’). I lunghi di Varese entrano decisamente in partita con i punti da sotto di Talts e Dunston, così si torna sotto la doppia cifra di svantaggio (21-12 al 8’). Negli ultimi spiccioli della prima frazione, prima Mike Green da il -7 (21-14), poi sul filo della sirena Sanikidze ristabilisce il +9 senese (23-14 al 10’). Ad inizio ripresa con quattro punti in fila delle seconde linee De Nicolao e Rush i lombardi tornano sul -5 (23-18 al 11’), per la Mens Sana entra in partita Hackett assist a Ortner più due canestri in  arresto e tiro dalla media distanza), ma i biancorossi con quattro punti in fila di Dunston rimangono sul -7 (29-22 al 14’). La Montepaschi riallunga: due liberi di Rasic, una bomba di Janning, un libero di Sanikidze per il nuovo +13 (35-22 al 16’). Varese ritorna sul -8, ma Hacket è sempre più un fattore in attacco con i suoi viaggi dalla lunetta (5/7) fa commettere i falli 2 e 3 a Dunston (40-29 al 18’). Oltre al terzo fallo di Dunston arriva, anche, il terzo fallo di Ebi Ere, mentre Hackett con una tripla fissa il risultato sul +14 biancoverde (43-29 al 20’). Pronti e via, dopo l’intervallo,  Siena ritorna al massimo vantaggio di 18 lunghezze (50-23 al 21’). La Cimberio con un mini parziale di 0-4 torna sul -14 (50-36 al 22’), ma complice un tecnico a coach Vitucci la Montepaschi torna sul +18 (54-36al 23’). Si abbassano le percentuali al tiro, ed è soprattutto Siena che ne trae giovamento raggiungendo il +20 al 26’ (59-39). Varese con un incredibile tripla di Mike Green torna sul -15 (59-44 al 26’), ma la Mens Sana con una tripla di B. Brown e due liberi di Hackett ritorna sul +20 (64-44 al 29’). Il terzo quarto si chiude in ampio controllo dei senesi in vantaggio di 17 punti (66-49 al 30’). Ad inizio dell’ultimo quarto Siena per oltre tre minuti non trova la via del canestro, Varese prova ad approfittarne e torna sul -10 (66-56 al 33’). I minuti senza punti di Siena diventano ben  sei, ma gli uomini di Vitucci falliscono una quantità industriale di punti per accorciare le distanze (66-56 al 36’). La rottura senese in attacco è prolungata Mike Green firma cinque punti fila, e la partita si riapre con tre minuti da giocare (66-61 al 37’). Un glaciale Hackett con una tripla frontale spezza lo 0-12 di parziale (69-61), ma uno scatenato Green segna quattro punti in fila per il -4 quando si entra negli ultimi due minuti (69-65 al 38’). Talts fa un infrazione di passi per la potenziale azione del -2 senese, mentre nell’altra metà campo Brown dopo due errori in entrata, segna due pesanti liberi (71-65 al 39’). Ere fallisce la bomba del -3, e nell’altra metà campo in entrata Brown in entrata segna il canestro della vittoria (73-65), quando mancano meno di trenta secondi. Varese incredibilmente nel finale,ormai segnato, incomincia a segnare da tre punti, e perde di solo tre lunghezze (74-77 al 40’)

Montepaschi Siena-Cimberio Varese 77-74 (21-14, 43-29, 66-49)

Siena: Hackett 17, Moss 8, Sanikidze 5, Kangur 2, Brown 25, Janning 10, Eze 2, Ortner 6, Rasic 2

Varese: De Nicolao 8, Ere 7, Green 29, Dunston 14, Rush 4, Sakota 3, Talts 4, Polonara

Mvp: Daniel Hackett

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *