Brindisi accoglie la Fiat Torino: sotto canestro sfida fra Lalanne e Mbakwe

Span Jan - Lubiana

Il pala Pentassuglia riapre i battenti e sarà il campo dove si disputerà il primo “lunch match” del campionato 2017-2018: avversaria della squadra di casa sarà la Fiat Torino.

Inutile dire che entrambe le formazioni sono state profondamente rinnovate e forse giustamente visto che lo scorso anno entrambe hanno fallito il loro obiettivo, cioè l’accesso ai playoff.

Quest’anno le ambizioni per le due piazze sembrano diverse: i pugliesi mirano ad una salvezza tranquilla mentre i piemontesi non nascondono ambizioni d’alta classifica (secondo i ranking della redazione di basketitaly http://www.basketitaly.it/serie-a/power-ranking-serie-obiettivo-playoff-8-5-posto/ )

I fari sono puntati sotto canestro dove lo scontro fra Lalanne e Mbakwe promette scintille e proprio qui potrebbe decidersi il match, specie se Randle riuscisse a dare man forte al promettente haitiano scelto dagli Spurs al draft nel 2015.

Qui Brindisi

Le squadre di coach Dell’Agnello hanno spesso avuto una spiccata vocazione difensiva e quest’anno potrebbe non essere diverso. Il parco guardie sembra più scarno di quello della Fiat ma il peso offensivo graverà molto probabilmente su Suggs (lo scorso anno a Manresa ha chiuso a oltre 10 punti di media) e Barber.

Il leader in campo però sarà senza dubbio Tepic che sin dalle prime uscite è sembrato in grado di fornire prestazioni a 360 gradi, vuoi mettendosi al servizio dei compagni grazie alle sue doti di playmaker vuoi assumendosi responsabilità in fase realizzativa.

Qui Torino

La notizia dell’ultima ora è che Patterson si è aggregato alla squadra ed è partito per Brindisi con i compagni: potrebbe andare a referto e magari scendere in campo sebbene non al top della forma.

Mazzola suona la carica ai compagni, memore della rimonta subita lo scorso:”Abbiamo un gran potenziale e sta a noi mettere in pratica i dettami di coach Banchi. E’ necessario per vincere a Brindisi giocare di squadra ed evitare di arrivare a giocarsela in volata perchè il calore del pubblico si sentirà”.

La chiave tattica

L’attacco di Torino non è sembrato sempre fluido quando a guidarlo è stato Garrett, perciò Brindisi potrebbe puntare a togliere ritmo all’attacco della Fiat impedendogli di armare i tiratori sul perimetro (in primis Vujacic) o servire Mbakwe e Iannuzzi nel pitturato.

Banchi invece avrà certamente bisogno di Deron Washington, che finora è sembrato non aver recuperato dall’infortunio della scorsa primavera: lo scorso anno era il leader in grado di dare la scossa emotiva ai compagni con la sua energia. Se dovesse riuscirci anche con i nuovi compagni, Torino potrebbe non incontrare difficoltà per conquistare i due punti.

Saranno inevitabili errori e palle perse per mancanza di reciproca conoscenza e chi ne commetterà meno e non si farà influenzare dagli stessi, avrà i favori del pronostico dalla sua.

 

Palla a due alle ore 12 con diretta su Eurosport 2