NBA – Team USA non sarà “Dream” alle Olimpiadi

14557443151 5180040914 zA poco più di un mese dall’avvio del torneo Olimpico, dove gli Stati Uniti cercheranno di portare a casa il terzo oro consecutivo, pare essere già svelato il principale avversario di Team USA: il virus zika.

Ad oggi, già molteplici sono state le defezioni per la rassegna a cinque cerchi, ultima quella del fresco MVP delle finals LeBron James, che ha approfittato dell’occasione anche per ribadire di voler rimanere nella natia Cleveland e creare una legacy.

Attraverso comunicati stampa che sembrano essere tutti dei fac simile, questi campionissimi rivelano le proprie preoccupazioni (legittime) verso il virus che sta attanagliando il Brasile, ma dietro a queste rinunce ci sono anche i mille acciacchi di una stagione logorante come non mai, e per alcuni di loro, incentrare la propria estate alla ricerca del contratto più remunerativo della storia.

Oltre a James, Mike Krzyzewski ha già ricevuto i “no” da parte di Curry, Westbrook, Harden, Paul, Griffin e Aldridge; ad ogni modo coach K potrà contare su un roster di tutto rispetto che, anche se avrà perso l’appellativo di “dream”, resterà di certo il netto favorito per la vittoria dell’oro olimpico, potendo vantare nomi del calibro di Durant, Anthony, George, Thompson, Green e Irving (con solo quest’ultimo che dovrà sciogliere le sue ultime riserve).

L’annuncio dei 12 dovrebbe avvenire la prossima settimana, forse già tra lunedì e martedì.

 

Stefano Minerba

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *