Scafati-Pistoia: chi vince aggancia Brindisi al secondo posto

Domenica per la terz’ultima giornata del campionato di Legadue scontro ad alta quota tra la coppia delle terze Givova Scafati,Giorgio Tesi Pistoia.

Al PalaMangano le due squadre proveranno a vincere con la speranza che la capolista Reggio Emilia quattro punti avanti in classifica possa scivolare nell’insidiosa trasferta di Bologna. Quel primato che entrambe le squadre hanno accarezzato, condiviso anche, prima di scivolare indietro in classifica per motivi diversi. Il principale motivo che ha fatto scivolare i padroni di casa di Scafati nelle retrovie del primato della classifica è stato il pessimo rendimento di Marigney e compagni nelle ultime uscite esterne. Gli uomini di Griccioli, dopo aver conquistato il primato solitario con la vittoria nel ottavo turno in casa contro la stessa Reggio Emilia, hanno avuto un calendario sfavorevole con tre trasferte nelle ultime quattro  gare, ed nelle gare di Verona, Veroli e Bologna i gialloblù hanno incassato tre sonore sconfitte. L’unica vittoria, sofferta, è arrivata nel fortino inespugnabile del PalaMangano contro Ostuni (12 vittorie su 12 in questa regular season per gli scafatesi), dove gli uomini di Griccioli contano di ripartire con una vittoria per riacciuffare le posizioni di testa. Invece, Pistoia che nell’ultimo turno ha vinto in casa con grande autorità per 78-66 su Veroli, ha perso contatto dalla testa a causa dei due punti di penalizzazione inflitti dal Consiglio Federale la settimana scorsa. Partita nella quale sarà importante dare un occhio al risultato della gara d’andata per il discorso della differenza canestri nel doppio confronto, nel quale i ragazzi di Moretti portano dal + 9 della gara d’andata. Nella gara che varrà la conquista del secondo posto, perché la momentanea seconda Brindisi avanti alle due di due lunghezze in classifica in questo turno di campionato riposerà, i ragazzi di coach Moretti arriveranno abbastanza rimaneggiati visto che la lista degli infortunati conta oltre il lungodegente play americano Mathis, l’altro play Gurini ed anche il capitano biancorosso Toppo. Mentre in casa Givova saranno tutti abili ed arruolabili per tornare al successo davanti al pubblico amico.