Secondo ko per la Reale Mutua Torino: anche a Latina il finale è amaro

REALE MUTUA BASKET TORINO VS BLU BASKET TREVIGLIO / CAMPIONATO SERIE A2 LNP 2019

Secondo stop in questo campionato per la Reale Mutua Torino che cade al fotofinish sul capo di Latina: nelle ultime tre partite disputate, a parte il netto successo contro Tortona, la squadra piemontese si è sempre giocata i due punti in volata.

Come contro Treviglio e diversamente dalla partita di mercoledì contro l’Eurobasket Roma, il tabellone ha visto prevalere gli avversari, per due soli punti 77-79. Come contro la squadra lombarda, i ragazzi di Cavina non hanno saputo gestire un vantaggio, accumulato grazie ad una partenza lanciata, forse frutto delle certezze createsi con le ultime convincenti prestazioni.

A lanciare il primo break è stato Cappelletti, autore di una doppia doppia di 10 punti e 11 rimbalzi, che ha siglato l’8-14, a cui ha risposto Latina: anche il tentativo di strappo sul +9 del 10′ (15-24) e sul 31-37 del 17′ sono sempre stati rintuzzati dai padroni di casa, che hanno dominato nel pitturato e lì hanno costruito il proprio successo (38/27 l’esito della lotta a rimbalzo).

L’equilibrio generale ha caratterizzato i due quarti finali, nei quali Latina ha trovato canestri fondamentali sia da Mcgaughey che da Romeo (5/7 combinato dai 6.75 m), mentre a griffare i punti del vantaggio definitivo è stato Raucci., dalla lunetta.

Grande il rammarico fra gli ospiti, che hanno avuto nuovamente un significativo contributo in attacco dal duo Alibegovic-Pinkins che dopo i 52 punti combinati nella tiratissima vittoria contro Roma ne hanno segnati 40, perchè non si è mai stati padroni del ritmo del match.

Certo, in trasferta non è mai semplice imporsi e controllare il ritmo, specie con una rotazione ridotta a soli 7 uomini e con un contributo della panchina pressochè nullo (14 punti totali), oltre ad un deficit così pesante a rimbalzo.

Sempre alla panchina corta può essere ricondotta la mancanza di killer instinct nel chiudere partite ben instradate: colmato questo gap con il rientro nei 12 di Diop e la crescita di giocatori come Cassar, Torino potrà riprendere la propria corsa, che peraltro è già lanciatissima, visto che si trova nei piani alti della classifica.

Anche oggi sono stati confermati i segnali positivi sotto il profilo della chimica di squadra e delle volontà dei giocatori di cercarsi, pur nel rispetto delle gerarchie che si sono create: nella partita di oggi comunque va riconosciuto il merito ai laziali, che hanno individuato il punto debole della squadra avversaria, il fondamentale del rimbalzo, e da questo hanno costruito il proprio successo.

Latina-Torino 79-77 (16-24; 27-17; 18-22; 18-14)

Latina: G. Romeo 15, Mcgaughey 18, Bolpin 5, Raucci 9, Pepper 10, Cassese 10, DI Pizzo 2, Musso 3, Ancelotti 7, DI prospero ne. All:Gramenzi

Torino: Cappelletti 10, ALibegovic 19, Pinkins 21, Campani 6, Marks 7, Ianuale ne, Jakimovski ne, CAstellino ne, Cassar ne, Traini 9, Toscano 5. All: CAvina