Home A2 A2 - Girone Ovest A2 Playoff – Torino contro Ferentino inizia la corsa verso la massima serie

A2 Playoff – Torino contro Ferentino inizia la corsa verso la massima serie

0

 tommaso fantoni, PMS Manital TorinoTerminato il primo turno dei playoff che ha visto incrociarsi le squadre di Silver e di Gold, conclusosi con il cappotto delle squadre di Gold che hanno fatto valere il fattore campo, ora iniziano le partite dei quarti di finali.

A Torino arriverà Ferentino, allenata da Franco Gramenzi, il quale è esperto nel preparare le proprie squadre dal punto di vista tattico, come dimostrato nella Finale di Coppa Italia, persa solo dopo un supplementare contro Verona.

Nel primo turno Ferentino, che ha avuto un calo nel finale di stagione perdendo in cinque degli ultimi sei incontri disputati, ha forse sottovalutato Recanati, che ha vinto in trasferta e messo con le spalle al muro i laziali, i quali però hanno risposto con due prove d’autorità.

In gara 3 Mvp è stato Simone Pierich, autore 24 punti e un mortifero 6/6 dai 6.75, mentre piuttosto impreciso è stato Omar Thomas, una delle stelle della categoria, che invece ha tirato con un 20% da due punti.

In casa Torino tutti si aspettavano di incontrare Ferentino e tutti sono consci di quanto gara 1 possa essere insidiosa, in primis per il fatto di aver perso il ritmo partita (ultimo match disputato il 19/04) e poi perché tutti la attendono al varco.

La squadra è stata costruita in estate con giocatori di esperienza, i quali sicuramente si sono dosati durante la regular season per arrivare pronti all’appuntamento playoff, nei quali non si può sbagliare, per il semplice fatto che non vi è il tempo per correggere gli errori.

Il bilancio stagionale è in parità, con le squadre di casa che hanno mantenuto inviolato il proprio parquet: il 9 Novembre i laziali hanno prevalso per 78-65, mentre il 16 Febbraio i Piemontesi hanno vinto 80 a 70.

In entrambi i match le chiavi tattiche sono sembrate evidenti: per Torino decisivo sarà il controllo dei tabelloni e quindi limitare la fisicità di Paul Biligha, per cui sarà fondamentale l’apporto di Tommaso Fantoni, che già ha dimostrato a Febbraio di poter quanto meno limitare il centro avversario (19 punti con 8/9 dal campo). Ferentino invece punterà molto su Starks,  e sul suo coinvolgimento come terminale offensivo e come assist man per i tiratori come Bucci e Pierich, per sfruttare le disattenzioni della difesa piemontese, non sempre arcigna nel corso del match.

Stellare, se non decisivo, si preannuncia lo scontro fra Rosselli e Omar Thomas, entrambi preziosi per la propria duttilità e per la capacità di compiere quella giocate che non finiscono sul tabellino, ma che fanno vincere le partite.

Torino nell’arco della stagione non sempre ha avuto il giusto approccio al match ma Bechi avrà preparato i suoi affinché ciò non accada e l’intensità sia massima sin dalla palla a due, e soprattutto si mantenga nell’arco della partita, evitando quei black out che ad esempio hanno determinato la sconfitta contro Verona nell’ultimo turno casalingo.

La serie si preannuncia equilibratissima, affascinante e ricca di temi tattici ma superare il primo “esame” Domenica potrebbe già indirizzare l’esito finale della serie, specie se Ferentino riuscisse a ribaltare il fattore campo.

Palla a due alle ore 18 e diretta su Skysport3 e in streaming su legapallacanestro.com