A2 Silver – Recanati è super: per Roseto altro brutto K.O.

Altro sconfitta per Roseto, che proprio non ne vuole sapere di prendersi i primi due punti stagionali, questa volta ad 14560614395 19099b9e02 nespugnare il PalaMaggetti è stata la compagine marchigiana del Basket Recanati, più cinica e con nervi più saldi nei minuti conclusivi. Gli Sharks ancora una volta pagano dazio nel finale di gara ( anche se gli ospiti hanno comandato per quasi tutta la gara), e dopo le tre precedenti arriva il quarto stop, e ultimo posto in classifica, in coabitazione con Piacenza, prossimo avversario proprio degli abruzzesi.

 

Merito, comunque, a Recanati per aver strappato questi due punti fondamentali per salvezza marchigiana e soprattutto per averli presi ad una diretta concorrente per non retrocedere: ottima la partita di “totem” Mosley, super nell’ultimo quarto con 8 punti, 6 dei quali con schiacciate poderose ed un’intimidazione dentro l’area paurosa, buona anche la gara dell’altro USA Sykes, anche se meno appariscente del primo, mentre da Lauwers i canestro importanti nell’ultima frazione.

 

Per Roseto solita gara da “ventello” di Pitts, sempre più leader del team biancazzurro, ma persosi proprio quando la palla scottava (ancora una volta), piacevole conferma il classe ’95 Janelidze, doppia doppia da 12 e 10, mentre altro match da spettatore per Davon Usher, la brutta copia di Legion nella scorsa stagione, abulico nei primi venti minuti, con una difesa tutta da rivedere.

 

Classifica, quindi, che s’inizia a mettere male per gli adriatici, a 0 punti dopo quattro gare e con il prossimo match a Piacenza vitale per uscire dalla crisi, e con tanti problemi da risolvere per coach Trullo: Usher inconsistente, Pitts troppo solo nei momenti che contano e tante difficoltà nell’andare a canestro, nel contempo coach Sacco può sorridere sulla seconda vittoria dei suoi e sul buon rendimento della coppia Zanelli-Eliantonio.

 

Subito partenza a razzo degli ospiti, che in un amen grazie a capitan Pierini (12 punti nei primi dieci minuti) si porta sul +10, 7-17, con Roseto che ha nel solo Bryan una risposta convincente agli avversari; Pitts, Janelidze e il “pubblico di casa” fanno rientrare Roseto sotto la doppia cifra di svantaggio dopo i primi venti minuti, sul punteggio di 37-45.

 

Al rientro si nota una Roseto più reattiva e sveglia, e grazie alle solite scorribande di Pitts, spalleggiato da Marini, si porta per la prima volta in vantaggio, chiudendo la terza frazione sul 63-59. L’ultimo periodo è vietato ai deboli di cuore: capovolgimenti repentini da ambo le parti, tante palle perse e tanti fischi arbitrali rendono la gara poco spettacolare.

 

Dopo un mini-break dei padroni di casa sembra fatta, ma ci pensano Lauwers e Sykes a capovolgere la situazione in favore di Recanati: Bryan ha l’opportunità di portare la gara all’overtime ma il tiro da tre si stampa sul secondo ferro, facendo scoppiare la gioia di Pierini e compagni.

 

Prossimo turno Recanati riceverà Ravenna, mentre Roseto andrà a Piacenza, in un match che diventa vitale ai fini della classifica.

 

 

 

Roseto Sharks – Basket Recanati  78-81  (14-27, 23-18, 26-14,15-22 )

 

Roseto: Pitts 22 , De Dominicis 1 , Usher 9 , Ferraro 3 , Scarpetti n.e. , Marini 9 , Janelidze 12 , Ippedico , Bryan 15 , Moreno7             All. Trullo

 

Recanati: Sykes 18 , Zanelli 9 , Pierini 12 , Gurini n.e. , Lauwers 10 , Terenzi  2 , Galmarini n.e. , Eliantonio 11 , Mosley 15 , Gueye 4            All. Sacco

 

Punti Quintetto: Roseto 67 ; Recanati 64

Punti Panchina: Roseto 11  ; Recanati 17

 

Tiri da 2: Roseto  22/43  51% ; Recanati  21/41  51%

Tiri da 3: Roseto  8/28   28% ; Recanati  6/20     30%

Tiri Liberi: Roseto  10/19  53%; Recanati   21/28   75%

 

Rimbalzi: Roseto 37  (14  offensivi) ; Recanati 40  (14  offensivi)

Assist:  Roseto  12  ; Recanati  14

 

BasketItaly.it MVP: William Mosley (Recanati) – 15 punti ( 7/12 al tiro ), 10 rimbalzi (4 offensivi), 2 stoppate, 23 di valutazione

 

Basketitaly.it – Risproduzione Riservata

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *