Sirene greche per Trinchieri. Il coach: «Si sta parlando del nulla»

Dopo l’addio di Simone Pianigiani a Siena, destinazione Turchia, rimbalzano in rete, riprese dal maggior quotidiano nazionale, indiscrezioni su un forte interessamento delle due maggiori società elleniche per Andrea Trinchieri. Sia il Panathinaikos, orfano di Obradovic dopo 13 anni, che l’Olympiacos, fresco Campione d’Europa, ma separatosi da coach Ivkovic, si affiderebbero volentieri al genio del giovane coach canturino. Due leggende viventi, che non sarebbe facile sostituire, ma il problema non si pone, dato che Trinchieri smentisce con decisione: «Stiamo parlando del nulla… Ad oggi non c’è veramente niente e io non mi devo giustificare di nulla. Ho un contratto con la Pallacanestro Cantù e in questa direzione sto lavorando».

Sul fronte mercato, i rumors riferiscono di un raffreddamento della pista che porta a Fabien Causeur: il play-guardia francese sembrerebbe infatti orientato a privilegiare la Spagna, Bilbao in pole position, come destinazione per il proprio futuro immediato. Sempre sul fronte esterni, uno dei primi nodi da sciogliere sarà legato al playmaker di riserva. Lo staff tecnico dovrà fare una scelta tra Cinciarini e Tabu, che rientrerà dal prestito a Cremona e pare favorito sul piano tecnico, mentre il pesarese, aspetto non trascurabile, lascerebbe intatti i quattro spot previsti per giocatori comunitari.

Per quel che riguarda la front-line rimangono aperte le piste che portano a Datome e Polonara, pur non registrandosi alcuna novità, mentre spunta l’ipotesi Cusin: il centro azzurro, in probabile uscita da Pesaro anche a causa del ‘peso’ del suo contratto, farebbe gola alla compagine biancoblu, impegnata nella ricerca di un sostituto per Marconato alla voce ‘lunghi italiani’. Se ne saprà qualcosa a fine mese, fermo restando che, in queste ore, c’è grande attesa per le decisioni del Board dell’Eurolega sulla nota questione Wild Card, da cui dipenderà buona parte degli esiti di queste trattative.

Stefano Mocerino

© Basketitaly.it – Riproduzione riservata