Memorial Pentassuglia: Brindisi vola in finale assieme alla Mens Sana Siena

4999gyuk

Al via la settima edizione del “Memorial Pentassuglia”, evento organizzato in ricordo del grande Elio che sta a cuore al pubblico brindisino. Nella prima gara della giornata la Mens Sana Basket Siena ha affrontato la Scandone Avellino dell’ex biancazzurro Zerini, superando la squadra campana per 74-80 e diventando dunque la prima finalista del torneo. Segue una presentazione d’effetto al PalaPentassuglia che accoglie e conosce meglio i propri beniamini prima della palla a due.

Primo quarto di riscaldamento per il gruppo di coach Dell’Agnello che parte lento, mentre Reggio Calabria attacca subito il perimetro, portandosi avanti di 8 lunghezze. Barber e Mesicek corrono in contropiede e firmano il parziale che chiude il primo periodo. 14-16.

Nel secondo quarto il centro biancazzurro Lalanne mostra le doti atletiche sotto le plance e batte la difesa ospite. Dall’altra parte l’ex Pistoia Chris Roberts guida l’attacco rapido della Viola: 29-33 all’intervallo.

Brindisi insegue la formazione di coach Calvani e si porta sul +3 dopo cinque minuti di gioco. Passera e compagni si chiudono bene in difesa e rallentano l’attacco pugliese, chiudendo il terzo periodo sul +2 (46-48).

Botta e risposta tra Roberts e Suggs che conducono il match nell’arco dei 6,75. Grande boccata di ossigeno per i padroni di casa che dopo le due triple di Barber si riportano sul +4, ma un antisportivo fischiato a Giuri a 29 secondi dalla fine riapre i giochi per la Viola. I biancazzurri però alzano un muro in difesa e negano l’azione offensiva agli avversari. Lalanne conclude da sotto canestro ed è vittoria al 40’ per 65-59.

Domani sera l’incontro delle 20.30 tra la New Basket Brindisi e la Mens Sana Siena decreterà la vincitrice del torneo.

 

Tabellini

BRINDISI: Mesicek 3, Suggs 12, Barber 19, Tepic 11, Oleka 2, Cardillo 1, Giuri 4, Lalanne 13, Randle, Sirakov ne, Vangelov ne, Canavesi ne.
REGGIO CALABRIA: Pacher 10, Passera 5, Taflaj 4, Rossato 3, Roberts 19, Agbogan 2, Stepanovic, Benvenuti 3, Marino ne, Caroti ne.