Grande vittoria di squadra per Brindisi che surclassa Pistoia e ribalta la differenza canestri

Inciampa Pistoia al PalaPentassuglia di Brindisi che vince due volte di fila dopo il successo esterno ottenuto a Torino e ribalta la differenza canestri dell’andata (83-77). Ancora una volta terzo quarto on fire per il folletto Nic Moore (19 pt e 5/5 da tre) che guida l’Happy Casa alla rimonta; la The Flexx conduce bene l’attacco e tiene alta la difesa nel primo tempo, ma molla la presa nei minuti finali, complici anche le prestazioni sottotono dei lunghi.
4 uomini in doppia cifra per i padroni di casa con le buone giocate di Scott Suggs (15 pt) e il trio Tepic-Mesicek-Lalanne con 12 punti ciascuno. Dall’altra parte 19 a referto per Gaspardo e Mcgee che si confermano letali dalla linea dei 6,75.

Parte morbida la New Basket che concede troppo in difesa agli ospiti, mentre in attacco Smith e Lalanne giocano rapidi sotto canestro e firmano il primo mini vantaggio per Brindisi. I biancorossi giocano liberi nella loro metà campo offensiva punendo i padroni di casa dalla lunga distanza. 20-21 alla fine del primo quarto.

Ancora botta e risposta sotto canestro, l’Happy Casa prova a riportarsi in avanti ruotando bene in attacco ma è sfortunata al tiro, a dispetto di una precisa Pistoia che con Ronald Moore e Raphael Gaspardo infligge il massimo vantaggio sul 35-45. Tepic e Lalanne accorciano le distanze prima dell’intervallo ed è 39-44 al suono della seconda sirena.

Nella ripresa, si sblocca Nic Moore con due triple consecutive che accendono il PalaPentassuglia, ma anche Mcgee ha la mano calda e ci pensa lui a dare fiato alla The Flexx. I pugliesi occupano meglio lo spazio in difesa costringendo gli ospiti ai tiri forzati, mentre in azione offensiva si alzano le percentuali che permettono a Brindisi di firmare il nuovo vantaggio: 60-54 dopo la tripla di capitan Cardillo. I toscani non demordono e cercano le penetrazioni dei lunghi sotto canestro, che però arrivano solo grazie all’ex biancazzurro Dejan Ivanov (13 pt e 6 rimbalzi tot). Brindisi si affida ancora alla guida di Moore, segue Mesicek che la spunta dall’angolo sullo scadere del terzo quarto: 72-63.

Si sblocca anche Giuri per i brindisini che toccano il +11 in avvio di ultimo tempino. I biancorossi si chiudono in difesa e provano a confondere la New Basket, ma i padroni di casa prendono sempre più fiducia, spinti anche dal calore del pubblico che diventa il sesto uomo in campo. Pistoia continua a buttarsi su ogni pallone ma spreca attacchi importanti che avrebbero potuto farla rientrare in partita. Non c’è più tempo a sufficienza a pochi secondi dalla fine e Brindisi può festeggiare sull’88-74.

 

Tabellini

BRINDISI: Mesicek 12, Suggs 15, Tepic 12, Cardillo 3, Lalanne 12, Giuri 6, Moore 21, Smith 5, Donzelli 2, Oleka ne, Canavesi ne, Sirakov ne.
PISTOIA: McGee 19, Barbon, Laquintana 2, Mian 5, Gaspardo 19, Bond, Magro, Moore, Ivanov 13, Diawara 1, Onuoha ne.