Goudelock mostra subito il suo talento e porta l’Olimpia Milano in finale

Milano vince la sua prima uscita ufficiale della stagione superando Trento nella semifinale della supercoppa per 74-65.

Buona prima nei milanesi per Andrew Goudelock (che mostra subito il suo talento offensivo con 17 punti nel solo primo tempo) mentre nel secondo tempo salgono di tono Theodore e Bertans.

Trento fa sudare l’Olimpia soprattutto a rimbalzo dove strappa ben 11 rimbalzi offensivi (vincendo anche nella somma totale 39-31) ma le scarse percentuali ai liberi (11/25) e da 3 (6/22) non permettono ai vice campioni d’Italia di ripetere l’impresa degli scorsi playoffs.

Milano si mostra un cantiere aperto, ma dall’evidente talento offensivo (basti pensare che in tribuna c’erano Young, Kalnietis, Dragic e Tarczewski), mentre il due Theodore-Goudelock ha chiaramente in carica la leadership della squadra. Da segnalare i 10 rimbalzi di Gudaitis e il 100% dal campo di un ottimo Dairis Bertans.

Trento porta a casa la buona prova di Shields (12) e Behanan che mette a referto un solido 13+8

 

Olimpia Milano: Goudelock 24 , Micov 8 , Pascolo NE, Fontecchio , Cinciarini , Cusin 2, Abass , M’Baye 10, Theodore 10, Jefferson 3, Bertans 11, Gudaitis 6

Aquila Trento: Franke 4, Sutton 11, Silins 8, Baldi Rossi 2, Forray 4, Flaccadori 1, Gutierrez 5, Czumbel NE, Gomes 5, Behanan 13, Lechthaler NE, Shields 12