Final8: Brindisi è strepitosa ma Milano passa il turno solo al fotofinish

32786693452_c20e5938c6_o

Partita al cardiopalma disputata al Polo Fieristico di Rimini per la seconda gara delle Final Eight di Coppa Italia tra Milano e Brindisi. I pugliesi tengono testa alla favorita del girone per tutta la durata del match, mettendo spesso in difficoltà gli uomini di coach Repesa, che risolvono sul +2 solo sul final di sirena per 77-75.

 

Nei primi minuti è Brindisi a subire l’attacco dell’Olimpia che scappa sul +9 dopo tre minuti di gioco. Sacchetti scuote i suoi e Carter risponde con la tripla, ma Milano continua a condurre dopo il semigancio di Macvan e il lay-up di Hickman. Ultimo possesso per i brindisini che attaccano con Scott ma non si intende con Moore, Milano chiude il primo quarto sul +10 (28-18).

Palla dentro subito per Agbelese a firmare il -8, Scott in 1 contro 1 con Fontecchio rosica punti e alza l’intensità difensiva. Prima Moore, poi Donzelli infiammano il canestro dalla lunga distanza che portano i biancazzurri sul -3. Carter distratto sotto canestro si fa battere dall’atletismo di Raduljica, dall’altra parte però , Milano rallenta le azioni offensive chiusa dalla difesa di Donzelli e Goss; è time out per coach Repesa dopo il parziale di 12-5 piazzato da Cantine Due Palme. Accelera Hickman in contropiede e fa respirare Millano sul 35-32. Follia di Moore che da centro campo spiazza con la tripla della parità; Brindisi confonde la difesa dei biancorossi ma M’Baye non riesce a contenere Pascolo che firma il nuovo +1 prima dell’intervallo.

Appoggio morbido per M’Baye per il nuovo sorpasso, Milano esaurisce il bonus di falli dopo quattro minuti di gioco. Brindisi salta tanto a rimbalzo e rimane salda agli avversari sul 51-50 dopo 5 minuti. Pascolo ottimizza per l’Olimpia, ma il numero è di Donzelli che passa la palla dietro la schiena e realizza l’ottimo assist per Carter, poi si batte in difesa e conquista il fallo antisportivo di Raduljica. Agbelese schiaccia sul final di sirena ed è nuova parità alla fine del terzo quarto. 61-61.

Dragic e Fontecchio guidano la capolista, Scott recupera palla ed è ancora punteggio pari sul 68-68 dopo 5 min. Sblocca Kalnietis su arresto e tiro firma un parziale di 4-0 per l’Armani, Goss risponde con la tripla sullo scadere dei 24, poi concretizza il nuovo vantaggio 72-73 a due minuti dalla fine. 0/2 per Sanders dalla lunetta ma Brindisi non approfitta per allungare il distacco. Carter non si intende con Moore, commette  fallo su Macvan che fa 0/2 dalla lunetta mentre Scott firma il pareggio a 4 secondi dalla fine. Rimessa immediata per Milano che conquista la vittoria proprio con il canestro di Macvan all’accendersi del tabellone luminoso. 77-75 al 40’.

 

Tabellini

OLIMPIA MILANO: Dragic 8, Macvan 11, Kalnietis 8, Sanders 12, Mclean 14, Pascolo 6, Raduljica 10, Macvan 4, Cinciarini 2, Fontecchio 2.      Rimbalzi: 38    Palle perse: 15     Assist: 15

CANTINE DUE PALME BRINDISI: M’Baye 15, Carter 15, Agbelese 6, Cardillo 0, Scott 15, Donzelli 5, Mesicek 0, Moore 10, Goss 9.      Rimbalzi: 35     Palle perse: 15    Assist: 11