EA7 Milano- Trenkwalder Reggio Emilia: il pre-partita

Sulla carta non ci sarebbe partita, ma l’Olimpia Milano ci ha insegnato che non esistono partite scontate, soprattutto per la propria incostanza, ma al forum di Assago si è sempre dimostrata più sicura delle proprie capacità in questo campionato. Al contrario Reggio Emilia arriva dalla prima vittoria stagionale nella quale ha asfaltato Biella per 85-56 dando prova del proprio talento potenziale.

 

Milano dovrà fare attenzione al duo ex-Cantù Andrea Cinciarini (12 pt di media), di cui dovrà occuparsi Cook facilitato dalla scarsa pericolosità da 3 del play della nazionale, e Greg Brunner (12 pt e 10 rimbalzi di media) del quale dovrà occuparsi Bourousis che dovrà far valere i centimetri di differenza. Altro elemento pericoloso è la guardia Donnel Taylor (13,3 di media e 25 punti contro Biella), gran realizzatore sul quale sicuramente non sarà facile difendere per Keith Langford. A completare il quintetto reggiano ci sono Michele Antonutti(11 pt di media e il 47% da 3) ala piccola estremamente pericolosa al tiro dalla distanza e Mladen Jeremic, ala grande serba che viaggia a 6 punti di media a partita. La panchina, che non è particolarmente produttiva in questa squadra che si basa essenzialmente sul quintetto, vede elementi come Daniel Filloy (fratello dell’ex Olimpia Ariel Filloy), Ojars Silins, il play USA Dominic James, il veterano Slanina Donatas e il giovanissimo centro Riccardo Cervi (classe ’91 per 214 cm) che potrebbe stupire.

L’Olimpia si presenta ancora una volta al completo in una partita dove, facendo valere il proprio talento nei singoli, dovrebbe vincere senza troppe difficiltà. Ma è proprio la continuità il peggior nemico di questa squadra che non riesce ancora a esprimere il proprio enorme talento in un gioco di squadra continuo. Tra i migliori di questo periodo c’è sicuramente un Bourousis inarrestabile che dovrebbe attaccare Brunner senza intimidirsi facendo valere fisico e talento tecnico superiore. Stesso discorso per Langford e Hairston che in attacco potrebbero fare quello che vogliono ma in difesa stanno soffrendo troppo, anche per condizioni fisiche non ottimali. Potrebbe invece essere un’ottima partita per Alessandro Gentile che, ancora sulla via per trovare la migliore condizione, potrebbe avere tanti minuti nel quale mettere in evidenza il suo talento troppo spesso oscurato in questo inizio di stagione. Sfida particolare invece per Nicolò Melli,che con Reggio Emilia è cresciuto e ha debuttato nei professionisti in Lega 2 fino alla stagione 2009/2010, e Gianluca Basile il quale esplose proprio a Reggio, squadra in cui è rimasto dal ’95 al ’98; memorabile fu la partita di Playoff contro la Treviso di Obradovic nel ’97/’98 nella quale Basile fece 24 punti conquistando un’inaspettata semifinale scudetto.

Milano che vuole riscattarsi dopo la prima sconfitta interna in Eurolega contro il Caja Laboral e cominciare a scalare la classifica. Appuntamento alle 18.15 al Mediolanum Forum di Assago per la palla a 2.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata