UFFICIALE: Jones e Lorant alla Virtus Roma

La Virtus Roma è lieta di poter annunciare altre due pedine che andranno a comporre il roster della prossima stagione. Si tratta di Bobby Jones e Peter Lorant.

 

Bobby Jones è nato a Compton nel 1984. Dopo il quadriennio di college a Washington è stato scelto nel draft del 2006 al secondo giro (numero 37) da Minnesota. La sua carriera NBA lo vede cambiare ben sei casacche in 3 stagioni. A Philadelphia (2006-2007) e Miami (2008-2009), però, riesce a giocare con maggiore continuità, nel mezzo si trasferisce a Houston, San Antonio, Denver e Memphis, per poi passare anche in D-League. È nel 2009 che Teramo sceglie di puntare su di lui: Bobby in 29 gare mette a segno 11.2 punti di media e 12 in EuroCup, disputando una stagione decisamente positiva. L’anno successivo lo sceglie Montegranaro, squadra con cui gioca 20 gare a 7.8 punti di media prima di passare a Forlì, dove è l’artefice della salvezza della squadra con 17.2 punti di media e 9 rimbalzi. Dal suo arrivo la squadra perde solo una partita collezionando 8 successi su 9 gare. L’anno scorso a Pistoia è protagonista di una stagione di altissimo livello, chiusa con 14.4 punti di media e 7.9 rimbalzi.

Peter Lorant è un ala-centro classe 1985 nato a Budapest. Da giovane Peter aveva mille occhi addosso, compresi quelli di Maurizio Gherardini che nel 2002 lo chiamò a Treviso per valutarlo e tenerlo sotto controllo. Qualche allenamento con la prima squadra, poi il Reebok Eurocamp alla Ghirada, e tornava nelle squadre del suo paese (Komend). Nel 2004 passa al Vadkaksasok, per poi firmare in Belgio con il Sanez. Il salto in Spagna avviene nel 2006, quando lo chiama prima il Manresa e poi il Burgos, dove resta per quattro stagioni (fino al 2011) e conquista anno dopo anno maggiore considerazione. Tanto da catturare l’attenzione del San Sebastian (Acb), sua ultima squadra prima della firma a Roma.

Questo il commento del gm Nicola Alberani:

«Bobby Jones è stata la nostra prima firma dopo la conferma di Datome. Sono contento della scelta, credo può essere il suo scudiero. È un ala molto atletica, che ha una gran voglia di giocare. E’ un agonista che mette sempre in campo il massimo, un trascinatore che ha tanta voglia di fare e credo potrà essere davvero molto utile al roster che abbiamo in mente. Lorant è un giocatore che ci dà grande affidabilità e grande duttilità. Può giocare sia fronte che spalle a canestro, è dotato di un ottimo tiro e in difesa è in grado di andare sui 4 e i 5 avversari. Viene da un esperienza importante in ACB dove la sua squadra ha fatto benissimo. Sappiamo inoltre che porterà entusiasmo e professionalità al nostro gruppo e questo ci rende felici della scelta».

Questo il commento di coach Marco Calvani:

«Bobby Jones è stata la nostra prima firma dopo la conferma di Datome. Sono contento della scelta, credo che Jones ci dia quell’imprevedibilità di un giocatore atipico nel ruolo di 4 essendo un giocatore che sa giocare molto bene fronte a canestro. Jones ha qualità tecniche ma anche morali per come sta in campo, per quanto ci tiene e per le referenze ottime sulla persona. Un giocatore che si integrerà perfettamente con Datome e sarà il giusto raccordo tra i giocatori perimetrali e quelli interni. Lorant è un giocatore con grande temperamento che pur con la sua stazza, sa correre benissimo in contropiede. E’ un giocatore solido, gli piace battersi con gli avversari, un duro che non ha paura di nessuno. Conosce il gioco spalle a canestro ma non disdegna il tiro dalla media. Un buon punto di riferimento dei backup che completeranno la squadra».

Bobby Jones: «Sono molto contento di avere la possibilità di far parte della nuova famiglia della Virtus Roma e sono molto eccitato all’idea di poter cambiare squadra. Io sono uno che vuole vincere e accetto la sfida di aiutare a migliorare questa squadra, che viene da un paio di stagioni non buonissime».

Peter Lorant: «Per me è una grande occasione, sono molto contento di potermela giocare con una squadra come la Virtus. Non vedo l’ora, terminata l’esperienza con la mia Nazionale, di potermi mettere a disposizione del tecnico e iniziare questa nuova avventura a Roma».