Beli e gli Hornets restano vittime del morso del mamba

E’ Belinelli l’unico italiano sceso in campo nella notte NBA; per lui la serata non è delle migliori e i suoi Hornets vengono sconfitti proprio sul più bello allo Staples dai Lakers per 88-85.

 

Dopo aver condotto per quasi tutta la partita, New Orleans viene condannata nell’ultimo periodo da una tripla di Kobe, protagonista di una delle sue peggiori partite per percentuali da quando è nella Lega. Parte con 0/15 e conclude con 3/21 dal campo, ma come sempre riesce a sferrare nel finale il morso del mamba. Per L.A. ottime prove delle Twin Towers, entrambi autori di una doppia doppia: 21 e 11 rimbalzi per Gasol,  19 e 10 per Bynum.

Dopo due straordinarie prove da 21 e 27 punti piccola flessione per il Beli. La guardia di Persiceto resta in campo per 35 minuti ma non riesce ad incidere concludendo la sua partita con soli 8 punti, con 2/8 da due e 1/4 da 3. Per New Orleans bene Jason Smith, che firma una doppia doppia da 17 e 10 rimbalzi, e Jarret Jack, autore di 18 punti tirando però male dal campo (7/20).

Gli Hornets restano così ultimi ad Ovest (13-39), mentre i Lakers rimangono sempre terzi (32-20)

 

(C) BasketItaly.it – Riproduzione Riservata