Euroleague: Il Fenerbahçe si porta sul 2-0; Melli e Datome in doppia cifra

Fenerbahçe
Il Fenerbahçe vince anche in Gara 2 – Carlos Calvillo per BasketItaly

Seconda sfida dei Playoffs di Eurolega tra Fenerbahçe e Baskonia, con i turchi in vantaggio 1-0 nella serie e i baschi pronti a giocarsi il tutto e per tutto per continuare a sognare nel colpaccio. Alla fine si sono imposti i padroni di casa per 95-89. I turchi dominano la serie 2-0 e accarezzano la Final-Four.

Gli uomini di Pedro Martínez iniziavano alla grande, con un parziale di 0-6, che costringeva un infelice Zeljko Obradovic a chiedere il time-out. L’aumento dell’intensità difensiva e l’innesto in campo di Nicolò Melli prima e Kostas Sloukas e Gigi Datome poi disegnava una squadra più effettiva, che ribaltava il marcatore portandosi avanti 18-17 quando mancavano tre minuti alla fine del primo quarto. Jan Vesely era sempre molto pericoloso sotto canestro con le sue schiacciate, e anche Ahmet Duverioglu, entrato negli ultimi minuti del parziale per dare riposo dal ceco, segnava un bel 2+1. Una tripla di Matt Janning permetteva al Baskonia di riavvicinarsi e chiudere il primo quarto sul -2: 25-23.

Gigi Datome rispondeva ai tiri liberi di Vincent Poirier, ma Janning pareggiava nuovamente i conti e Johannes Voigtmann ridava vantaggio ai baschi. Arrivava la tripla di Kostas Sloukas, sempre determinante, e la partita continuava a crescere d’intensità. Nicolò Melli iniziava a farsi vedere in situazioni importanti di partita, ma il Baskonia sfruttava la sua abilità nelle giocate in transizione. Datome, perfettamente imbeccato da Sloukas, realizzava la tripla del +3. Vesely segnava un alley-oop da cineteca e Toko Shengelia spendeva il suo terzo fallo su Melli. Rodrigue Beaubois provava a mantenere i suoi in partita, così come Janis Timma, ma il Fenerbahçe aveva aumentato il vantaggio. Le due squadre andavano negli spogliatoi sul 53-49.

La squadra ospite iniziava forte il terzo parziale, pareggiando il conto, ma Nikola Kalinic trovava la tripla. Shengelia segnava e poi risultava effettivo in difesa su Vesely. Il ceco rispondeva nello stesso modo, lanciando Brad Wanamaker verso il 2+1 in transizione. Rientrava in campo Nicolò Melli e realizzava un’importante tripla, e la sfida continuava ad alto livello. Voigtmann riduceva nuovamente lo svantaggio a -1, poi Ahmet faceva 2/2 dalla lunetta, chiudendo il terzo parziale 71-68.

Il centro tedesco della squadra ospite segnava il primo canestro dell’ultimo e decisivo periodo, Gigi Datome segnava un bel jump-shot e James Nunnally non mancava l’appuntamento con l’arco dei tre punti. Anche Janning realizzava dai 6.75, ma Datome rispondeva dalla stessa distanza. Brad Wanamaker si univa al festival della tripla, ma un Baskonia mai domo costringeva Obradovic al time-out. Era ancora Wanamaker da tre che riportava una certa tranquillità alla Ülker Arena, e Nicolò Melli chiudeva virtualmente i conti con uno splendido canestro in salto sulla difesa di Poirier. Rodrigue Beaubois era l’ultimo ad arrendersi, ma ormai non c’era più tempo: la vittoria al termine di una partita bella e combattuta restava sul Bosforo.

  • Fenerbahçe: Brad Wanamaker (19 punti, 4 assist, 3 rimbalzi, 3 recuperi, 31 di valutazione), Jan Vesely (19 punti, 6 rimbalzi), Nicolò Melli (10 punti, 5 rimbalzi), Gigi Datome (10 punti, 4 rimbalzi)
  • Baskonia: Vincent Poirier (17 punti, 7 rimbalzi, 3 assist), Matt Janning (17 punti), Tornike Shengelia (12 punti, 5 assist 3 rimbalzi), Rodrigue Beaubois (11 punti, 4 assist, 2 recuperi).

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *