Upea Capo d’Orlando, prime mosse di mercato

La stagione dell’Upea Capo d’Orlando si è conclusa da più di un mese ormai, anche se ancora in realtà il campionato di Legadue deve decretare la propria vincitrice (Pistoia è in vantaggio 2-0 su Brescia e ha 3 matchpoint a suo favore per chiudere la serie e volare in Serie A).

La prima, lieta, notizia è arrivata la settimana scorsa dopo il rinnovo del contratto con coach Gianmarco Pozzecco, che ha ottenuto la riconferma per il 2013/2014 dopo un’annata certamente positiva. E’

ormai soltanto una questione di giorni, invece, per quanto riguarda le situazioni contrattuali di Benevelli, Portannese, Palermo e Pellegrino.

Il capitano sembra quello più vicino alla riconferma, farà quasi sicuramente parte del roster dell’Orlandina per la terza stagione di fila, in cerca di riscatto dopo un campionato fra alti e bassi dovuto agli infortuni. Situazione ben diversa per Palermo e Portannese: anche per loro si deciderà a breve, ma mentre per il primo (quest’anno non più under) bisognerà inizialmente trovare un accordo tra lo stesso giocatore e lo staff tecnico, anche per capire bene il ruolo che dovrà ricoprire (probabile che, in caso di riconferma, vada ad inserirsi come cambio della guardia), per la guardia agrigentina invece le strade potrebbero dividersi: dopo l’esperienza in nazionale, infatti, Portannese sembrerebbe più orientato ad esercitare l’opzione per uscire dal contratto, per trovare una sistemazione al piano di sopra che possa anche soddisfarlo in maniera migliore, economicamente parlando. Nulla di certo ancora, anche perchè lo stesso giocatore potrebbe discutere con la società per rinegoziare.

Il ds Peppe Sindoni, insieme a coach Pozzecco, sta valutando anche la situazione di Ciccio Pellegrino, il quale ha ancora due anni di contratto in maglia Upea e potrebbe andare in prestito per una stagione in Legadue Silver, dove troverebbe facilmente minuti per giocare e un po’ di fiducia in più per fare quel salto di qualità che gli permetterebbe di essere un giocatore dominante sotto le plance.

I quattro attualmente sotto contratto sono quelli sopracitati, mentre Mathis, causa richieste economiche elevate, e Poletti, il quale comunque non avrebbe difficoltà a trovare spazio in Legadue Gold, sembrano sempre più lontani dalla Sicilia.

Entro qualche giorno, quindi, si avrà qualche notizia in più riguardo le riconferme e l’arrivo di un under (quest’anno saranno dal ’92 a scendere, e dovranno essere 3 a referto): l’Upea, infatti, sembra ben orientata all’acquisto di un giovane promettente che, insieme a qualche riconferma, rappresenterebbe uno dei primi tasselli della nuova squadra.  

Tanti i nomi in ballo, e se per Imbrò (’94 molto promettente della Virtus Bologna) sembra davvero impossibile avvicinarsi, anche per il ruolo chiave che potrebbe avere nella sua squadra durante la prossima stagione, la possibilità dell’arrivo di qualche under proveniente dalla DNA (Gabriele Spizzichini, classe ’92, quest’anno a Ferrara), dalla DNB (Marco Pascolo, classe ’93, da due anni in prima squadra con la Virtus Siena e già nel giro della nazionale under 20), o da un vivaio di Serie A (Awudu Abass, classe ’93, quest’anno in prima squadra con Cantù) è sicuramente più fattibile.

Difficile ancora sapere quali stranieri (quest’anno due) vestiranno la maglia dell’Upea il prossimo anno, ma già da tempo l’Upea sta sondando il mercato alla ricerca di un play e di una guardia/ala americana.

Si fa sempre più concreto, quindi, l’assetto della nuova squadra: se i due esterni saranno con ogni probabilità statunitensi (Portannese, nel caso restasse, potrebbe inserirsi tra questi due), i lunghi saranno di nazionalità italiana: si fanno nomi importanti e piace molto la front-line di Veroli (Infante-Rinaldi-Bruttini), quest’anno tutti con cifre molte simili che si aggirano attorno ai 7 e 4 di media, Sylvere Bryan (già da diversi anni in Italia con Avellino, Ferrara, Pistoia, Brindisi, Venezia e in questa stagione a Pesaro) e Manuele Mocavero, da 4 anni a Barcellona, il quale però ha un contratto abbastanza oneroso.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *