Aget sarà bella la Prima in città?

Settimana calda quella vissuta dalla società imolese che tra l’affare Marigney e i lavori al Ruggi, potrebbe regalare una doppia gioia al popolo biancorosso. La tifoseria è in gran fermento per un ritorno a Imola (oggi l’omologazione) dopo 14 anni di esilio che è sentito come qualcosa di storico, e tutti si augurano che il calore del pubblico possa spingere l’Aget di coach Fucà alla prima vittoria. Sicuramente l’allenatore bolognese si augura di avere in squadra Paul Lester Marigney. La guardia di Oakland potrebbe essere tesserato oggi, ma l’affare si è complito causa del contratto, che legava la guardia Usa al club Scafati. La dirigenza campana è pronta ad agire contro il giocatore, ma si saprà entro 3 settimane. L’ospite di

turno dell’Andrea Costa è un’affamata Prima Veroli di coach Marcelletti che deve riscattare un avvio di stagione in salita dovuto alla eliminazione dalla Coppa Italia contro i cugini di Feretntino, ed alla sconfitta interna all’esordio in campionato della settimana scorsa contro Forlì. Il Roster laziale è di tutto rispetto per la categoria con un reparto esterni formato da Erving Walker, Hunter e Jurevicius, mentre nel pitturato troviamo l’ex di turno Bruttini e Infante. La panchina ciociara è composta da valide alternative quali il play-guardia Simone Berti, le ali Rossetti e Carenza,il lungo Tommaso Rinaldi. Molti di questi giocatori sono veri esperti della categoria se poi si aggiunge che alcuni sono stati artefici dei successi di Marcelletti ad Ostuni lo scorso anno il valore della squadra è ben altro rispetto a quello dimostrato fin quì dai laziali. Imola risponde con Gay, Zanelli, Maestrello, Valenti , Zaograc, mentre dalla panchina si alzano Masoni, Turel, Chillo e Foiera. Il vero ago della bilancia potrebbe essere Marigney, un giocatore che può infiammare una piazza già calda per il ritorno fra le mure amich,e e rivitalizzare una squadra opaca nei finali delle precedenti gare che necessità di un leader. I favori dei pronostici pendono dalla parte della squadra ciociara, anche se un PalaRuggi gremito ed un americano in più potrebbero ribaltare il pronostico.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata