A2 Ovest – Siena, vittoria scaccia crisi con Trapani e salvezza raggiunta. Al Palaestra finisce 85-71

tifosi-siena-2016-09-13

Finalmente un sorriso, e di quelli importanti, per Siena, che vincendo in casa 85-71 con Trapani, sblocca la classifica dopo 6 ko consecutivi e ottiene i due punti della matematica salvezza, raggiungendo quota 26 punti e ribaltando anche la differenza punti con i trapanesi, dal +11 dell’andata all’attuale +14. Una vittoria voluta e rabbiosamente ottenuta dagli uomini di Griccioli, che dopo le ultime due sconfitte al fotofinish con Ferentino e Roma non volevano farsi soffiare la possibilità di raggiungere davanti ai propri tifosi l’obiettivo principe del mantenimento di categoria, messo in discussione da un rendimento recente da horror, causato anche da una pestilenziale serie di infortuni, come sottolineato in conferenza stampa da Griccioli. A essere piegata, una Trapani timidissima e fuori fase, aggredita fin dalla palla a due da una Mens Sana in palla e vogliosa di riscatto, nonostante le solite assenze di Bucarelli, Cappelletti e un Saccaggi a mezzo servizio: fra i migliori in campo, capitan Flamini, 12 punti, 8 rimbalzi e tanta sostanza, Myers, 15 punti e tornato dominante sul pitturato. Bene anche Tavernari, 19 punti, di cui alcuni importanti a inizio gara, e Harrell, 18, che chiude con basse percentuali ma aggiunge 9 preziosi assist. Positivo anche il giovane Pichi. Per la Lighthouse, inutili le buone prestazioni di Renzi (16 e 10 rimbalzi) Viglianisi (23) e Filloy (18). Per i biancoverdi, colta la salvezza, un pieno di fiducia e tranquillità: la matematica non preclude ancora l’accesso ai playoff, che potrà essere agguantato (ci sarà da giocare a Tortona, Biella e in casa all’ultima con l’Unicusano Roma) solo con la qualità e la continuità vista stasera. In caso contrario, l’annata entrerebbe comunque nella storia, in quanto Siena non manca una partecipazione alla post-season da 21 anni, stagione 1995-1996 con Cesare Pancotto in panchina.

 

La cronaca del match – La prima frazione corre su binari subito favorevoli ai padroni di casa, particolarmente intensi in difesa (10-2 di break nel primo quarto che scava il primo solco); nel secondo quarto i ragazzi di Griccioli mantengono la concentrazione e serrano la difesa trovando punti e giocate anche spettacolari, con Myers, Flamini e Harrell sugli scudi, che valgono un vantaggio rassicurante (toccato il + 18). Nella terza frazione, i siciliani fisiologicamente tornano sul parquet con ben altra intensità ma Siena non vuole lasciare nulla di intentato e rispedisce al mittente i tentativi di recupero ospiti orchestrati da Viglianisi e Filloy, con le triple di Flamini e il fosforo di Mascolo. A sorpresa, anche Masciarelli arma il suo braccio da tre, e con Myers e Harrell il terzo quarto va a referto sul 62-40 fatto di piena predominanza senese. Nell’ultimo quarto i toscani abbassano i ritmi entrando in modalità gestione, con gli uomini di Ducarello che invece cercano di rosicchiare punti per diminuire il divario: inutili i punti di Renzi e Tavernelli,finisce 85-71.

 

Mens Sana Basket 1871-Lighthouse Trapani 85-71 (20-10; 44-28; 62-40)

 

Mens Sana Basket 1871: Masciarelli 6, Harrell 18, Mascolo 7, Erkmaa ne, Neri ne, Vildera 3, Campori ne, Saccaggi 2, Flamini 12, Pichi 3, Myers 15, Tavernari 19. All. Griccioli

Lighthouse Trapani: Mays ne, Costadura ne, Renzi 16, Tavernelli 10, Simic ne, Nicosia ne, Ondo Mengue, Ganeto 2, Viglianisi 23, Filloy 18 Crockett 2. All. Ducarello.

 

Mvp Basketitaly.it: Simone Flamini (Mens Sana Basket 1871)

 

Basketitaly © Riproduzione riservata