A2 Ovest – Siena, tutti i dettagli del nuovo assetto societario: Bertoletti sarà il nuovo Ad

Siena-MainSponsor-05-2017

E’ questione di giorni ormai per quanto riguarda l’ufficializzazione dei nuovi ingressi nella Mens Sana 1871 e il conseguente riassetto azionario e societario. Come già confermato in precedenza, sarà la famiglia Macchi di Arezzo, introdotta nella città del Palio dall’ingegner Pietro Mele (socio minore della Robur Siena), ad investire e portare forze fresche e competenze nel management biancoverde (anche se i loro interessi sono diretti principalmente al calcio). Emergono però dettagli molto interessanti e circostanziati su tutta l’operazione, riportati sul suo blog “Palla al Cerchio” dal collega Giuseppe Nigro, firma della Gazzetta dello Sport e attento conoscitore delle cose di casa Mens Sana.

Quote e numeri – Secondo quanto ricostruito da Nigro infatti, il riassetto vedrebbe due nuovi azionisti di maggioranza in condivisione e relativi, il Consorzio Basket e Sport Siena e la “Siena Sport Network” (società veicolo di Macchi e Mele)  con una quota, stabilita dai nuovi patti parasociali, del 34% cadauno. Costo complessivo tra ingresso e immediati investimenti in Mens Sana dei nuovi soci : poco sopra i 400mila euro. Dietro rimarrebbe col 20% l’associazione “Io Tifo Mens Sana”, la Polisportiva Mens Sana col 10% e Danilo Bono (2%), il quale ha ceduto il suo 16% confluendo nel Consorzio.  Entro il 30 giugno ci sarà da ripianare una perdita che si assesta sui 150mila euro, mentre per quanto riguarda il budget, si parla di 1 milione di euro complessivo. 300mila euro ce li metterà , sempre secondi i conti di Nigro, il Consorzio, altri 250mila faranno capo a Sport Siena Network di Macchi. Saranno 9 gli elementi del nuovo cda: 3 espressione dei nuovi soci, tre del Consorzio, uno dell’Associazione Tifo Mens Sana e un altro infine della Polisportiva.

Bertoletti nuovo Ad – La grande novità dell’arrivo dei soci aretini, sarà la nomina (finalmente) di un nuovo amministratore delegato. Macchi, Mele e lo sponsor Soundreef hanno scelto Francesco Bertoletti, manager italo-svizzero di grande esperienza già operativo con le società dei nuovi investitori, il quale avrà pieni poteri sul versante gestionale, marketing, finanziario e promozionale, vero tallone d’Achille degli ultimi anni. Fronte sponsor, rivela sempre Nigro, le partnership rimediate (insieme a Soundreef) da Mediabridge (società di Filippo Macchi, figlio di Carlo) porteranno in dote 250mila euro. L’arrivo di Bertoletti era già stato annunciato  dallo stesso Ad di Soundreef D’Atri, che parlò di un suo manager di fiducia che si sarebbe seduto nel cda mensanino.  Versante sportivo, il ds Marruganti rimarrà al suo posto e potrà, stabilizzatasi la situazione societaria,  iniziare a lavorare per allestire squadra e staff tecnico.

 

Basketitaly © Riproduzione riservata