A2 girone Ovest: Biella tenta l’impresa di arrestare la capolista Roma

carl-wheatle-biella-2016-10-17Domenica, palla a due alle ore 18, Angelico Pallacanestro Biella ospiterà, tra le calorose mura del Forum, una delle teste di serie del girone Ovest del campionato di A2: la Virtus Roma.
Biella proviene da una buona prestazione casalinga che l’ha vista primeggiare di misura su una squadra solida e preparata come Agrigento. I ragazzi di coach Carrea hanno peccato, come ormai di consuetudine, solo sul finale di gara che per loro resta il tallone d’Achille in gare giostrate tutte su grande intensità sia offensiva che difensiva.
I lanieri, avendo messo a tappeto sia Casale che Agrigento, presenziano ad un egregio secondo posto in classifica che fa emergere il grande talento di un team tuttavia ancora acerbo in alcuni aspetti specialmente mentali.
Roma, nonostante un’estate non certo semplice, sta disputando un campionato da prima della classe.
Figura, infatti, in classifica a punteggio pieno avendo conquistato i tre match da loro disputati contro Agrigento, Casale e Reggio Calabria.
I pronostici la vedevano come una formazione competitiva, nonostante il team fosse stato rimaneggiato nella quasi totale interezza come del resto la classe dirigenziale ed il comando della panchina, e lei ha saputo dare le giuste conferme.
Molto è stato investito proprio sulla figura del coach; la franchigia romana si è affidata a Corbani per poter aspirare a ribaltare i deludenti risultati della stagione passata.
Roma incentra i suoi schemi sulla coppia d’oltreoceano composta dal play italoamericano Anthony Raffa e dal pivot rookie Brown oltre che sull’esperienza di giocatori nostrani come Chessa, Sandri e Landi.
I capitolini cercheranno di impostare l’incontro su un gioco veloce, preciso ed agguerrito che ha di gran lunga pagato degli incontri precedenti.
Biella, se vorrà piegare la Virtus, dovrà tentare di mimare l’operato ben abbozzato da Reggio Calabria nella prima parte della scorsa gara: cercare di prendere da subito le redini dell’incontro arginando i principali terminali offensivi romani e mettendo in campo un ritmo di gioco ancora più fulmineo di quello dei ragazzi di coach Corbani per costringerli ad uscire dai loro abituali schemi.
Quello che va, tuttavia, valutato è la capacità di Roma di risorgere dai momenti di difficoltà mettendo la concentrazione sulla gara al primo posto. Biella, avvezza a mettere la mente in stand-by nelle ultime frazioni, dovrà rivedere a fondo la sua capacità di organizzare le proprie energie se vorrà mantenere i capitolini a distanza fino alla sirena lunga.
Angelico Biella: 3 Jazzmarr Ferguson, 7 Michael Hall, 12 Federico Massone, 16 Marco Venuto, 18 Luca Pollone, 21 Niccolò De Vico (cap.), 22 Mattia Udom, 24 Carl Wheatle, 27 Luca Rattalino, 32 Amedeo Tessitori.
All: Michele Carrea.
Unicusano Virtus Roma:0 Brown, 2 Raffa, 3 Benetti, Piccolo, Lentini, 9 Maresca, 10 Chessa, 12 Sandri, 13 Baldasso, 15 Landi, 20 Vedovato. All: Corbani.
© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *