Flavio Tranquillo: “Veder giocare Moses Malone era come vedere i marziani. Nessuno a rimbalzo come lui”

La notizia della scomparsa di Moses Malone ha scosso tutto il mondo della NBA e della pallacanestro mondiale. Iniziano ad arrivare le prime dichiarazioni e i primi messaggi per il tre volte Mvp. Poco dopo la diffusione della notizia, è arrivato il pensiero di uno dei più celebri personaggi della pallacanestro italiana: Flavio Tranquillo. “Il ricordo di una volta che è venuto in Italia. Vederlo giocare è come vedere atterrare i marziani, tutti tre ore prima per cercare di avere il cinque o addirittura un autografo. E’ stato un giocatore straordinario, un rimbalzista incredibile rispetto all’altezza. Ho visto pochi, o nessuno, dominare a rimbalzo rispetto all’altezza come lui. Era un tipo diverso di pallacanestro, con altri tipi di sistemi di gioco, però dominare così a rimbalzo mai nessuno”.

 

“Ricordo perfettamente quella foto in cui un giovanissimo e magrissimo Sandro Dell’Agnello andava a stopparlo – ha proseguito Flavio –. Questo ci spiega, meglio di mille altri discorsi, chi è stato sul campo Moses Malone; uno che certamente non aveva elevazione, che di certo non era alto 220cm e che magari poteva anche essere stoppato da Sandro Dell’Agnello – che tra l’altro saltava e tanto -, che però con il senso della posizione, con la potenza e con l’abilità nel giocare i rimbalzi li prendeva tutti.”

12 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *