fbpx

Virtus in scioltezza: sconfitta Capo d’Orlando 88-52

Alessandro Gentile è stato uno dei protagonisti della vittoria della Virtus

Davvero mai in discussione la partita tra la Segafredo Bologna e la Betaland Capo d’Orlando: i padroni di casa guidano il match dal primo all’ultimo minuto, senza particolare fatica. Il primo strappo è realizzato da un grande Alessandro Gentile, che scherza la difesa dell’Orlandina e si toglie anche la soddisfazione di una tripla. Per l’ex Milano alla fine saranno 17 punti, 11 rimbalzi, 6 recuperate e 5 assist. Una partita totale, facilitato anche dalla poca resistenza degli avversari, che non trovano mai la forza di reagire. Il vantaggio della Segafredo è già in doppia cifra al primo intervallo, ma la pietra tombale sul match è il terzo periodo: la Betaland realizza, infatti, solo 4 punti. Si entra negli ultimi 10′ sul +32 Virtus. Primi punti in Serie A per Pajola.

Tabellino

Segafredo Bologna: A. Gentile 17, Umeh 12, Pajola 5, Ndoja 6, Rosselli 6, Lafayette 3, Aradori 18, S. Gentile ne; Berti ne, Lawson 13, Slaughter 8. All. Ramagli
Betaland Capo d’Orlando: Alibegovic 9, Ihring 5, Atsur 12, Inglis 9, Kulboka 3, Laganà ne, Delas, Edwards 5, Zanatta ne, Wojciechowski 7, Iklovev 2. All. Di Carlo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *