fbpx

Virtus – Fortitudo: sindacati di polizia chiedono spostamento del derby natalizio

Sale la febbre nel capoluogo emiliano in vista del 106º derby di Basket City. A 15 giorni dal match tra le due cugine bolognesi aumenta l’attesa di tifosi, società e addetti ai lavori. Tra le strade del capoluogo emiliano non è una novità discuterne a settimane o mesi di distanza. Il ritorno della Fortitudo Pallacanestro Bologna ha comportato nel corso dell’estate tavoli allargati per trovare la giusta collocazione per far vivere all’intero movimento italiano la magia dello show-down bolognese. A far parlare questa volta è però la presa di posizione dei sindacati di polizia espressa tramite appello diretto al questore e al prefetto di Bologna. Le sigle Siulp, Sap, Coisp e Siap hanno infatti richiesto in giornata il rinvio a nuova data del derby di Natale tra Pompea e Segafredo.

Il comunicato (consultabile sulle rispettive pagine Facebook delle sigle) che titola “Anche i poliziotti hanno il diritto di trascorrere una festività con i propri cari!” si apre con un riferimento alla Tregua di Natale del 1914 quando lungo la trincea tra Francia e Belgio furono fermate temporaneamente le ostilità tra l’esercito tedesco e le unità francesi e britanniche proprio in occasione del giorno di festività. L’esortazione avanzata dalle quattro sigle è di rispetto di quel valore di buonsenso che la sfida tra Virtus e Fortitudo minerebbe.

A preoccupare le organizzazioni di categoria è l’impiego durante una festività importante di ingenti forze di polizia per operare attorno a una struttura sportiva sperimentale separandosi dai propri cari. La richiesta di spostare l’evento atteso dal popolo del basket bolognese si regge non solamente sulla richiesta di passare il Natale con le proprie famiglie ma anche l’incremento dell’allerta che le festività portano necessariamente ogni anno. Proprio in quest’ottica, il singolare riferimento all’iconica tregua che segnò il Fronte occidentale della Grande Guerra non rimane isolato. Precedente citato a tal proposito è il G7 per l’ambiente svoltosi tre anni fa ed in occasione del quale fu disposto il rinvio della finale di A2 tra Virtus e Trieste.

In attesa di sapere se il comunicato comporterà qualche modifica al format già proposto alla Unipol Arena per il 104º derby disputato nel campionato cadetto nel 2016 prosegue il conto alla rovescia verso la nuova tenzone nella nuova Segafredo Arena allestita in Zona Fiera.