fbpx

Venezia si riscatta e travolge Montegranaro

Andre SmithNemmeno il più ottimista tifoso orogranata poteva aspettarsi una simile vittoria dopo i primi venti minuti di gioco; Venezia, con un terzo quarto sfavillante da 40 punti segnati, ha annientato le resistenze marchigiane con una prova di squadra perfetta.

 Tutti gli effettivi della rosa lagunare sono andati a referto compreso il giovane esordiente Akele, con ben sei giocatori in doppia cifra. Da menzionare Andre Smith con 18 punti (9/9 al tiro da due), Magro con 5punti, 10 rimbalzi e un ottimo 18 di valutazione in altrettanti minuti giocati, e Luca Vitali, protagonista e assoluto trascinatore della squadra.

In casa Sutor, dopo la sconfitta con molti rimpianti contro Roma, un passo indietro notevole. Si salvano a malapena i soli Cinciarini, Skeen e Mayo, ma è troppo poco; servirà tanto altro per ottenere la prima vittoria, a partire dalla prossima gara al PalaSavelli contro Reggio Emilia.
Venezia, invece, sarà di scena a Casale Monferrato contro la Cimberio Varese, rivincita degli ultimi playoff per ottenere una prova di continuità.
 
Cronaca in breve:
 
Per Venezia in quintetto Giachetti, Taylor, Linhart, Smith ed Easley. Montegranaro risponde con
Mayo , Ciciarini , Detrick, Sakic e Skeen.
Dopo un libero segnato su due da Cinciarini, Skeen da sotto da lo 0-3 iniziale per i marchigiani. Venezia fatica molto contro la zona disposta da Recalcati, sbagliando i primi tiri e perdendo due palloni, Montegranaro però non ne approfitta. La Reyer si sveglia e riesce a sfondare la resistenza marchigiana con i canestri di Giachetti e Taylor per il primo vantaggio veneziano (6-5 dopo 5′). Rosselli, appena entrato sul parquet, segna cinque punti consecutivi, inframezzati da una penetrazione di Cinciarini (13-10 al 7′).  Troneggia Easley, prima con una stoppata su Sakic in entrata, poi affondando la bimane. Montegranaro resta in partita con il libero di Cinciarini e il canestro di Skeen, ma Vitali riallunga con i liberi (19-13 al 9′). Il quarto si chiude con il canestro di Peric che da il 21-13.
Magro con un gioco da tre punti su assist di Vitali apre la seconda frazione. Lauwers sbaglia la tripla, poi Peric servito da Rosselli firma il 26-13 al 12′. Time-out Recalcati per cercare di cambiare la partita. Al rientro in campo, Sakic perde prima palla poi si rifa segnando dalla lunetta. Vitali, protagonista di una buonissima prova, brucia la zona della Sutor con un canestro dai 6,75 a cui risponde Cinciarini (30-20 al 15′). Dopo la schiacciata solitaria di Mazzola, viene fischiato antisportivo allo stesso lungo ex Ferrara; Easley converte un solo libero. Al 17′ ancora protagonisti gli arbitri che fischiano fallo tecnico a Smith per proteste per un’infrazione di campo fischiata alla squadra lagunare; dopo il time-out di Mazzon, Mayo sbaglia entrambi i tiri liberi, ma lo stesso play americano nell’azione successiva segna dalla stessa linea della carità e la tripla del meno 6 (35-29 al 19′). Smith con quattro punti consecutivi da ossigeno alla Reyer, ma poi commette passi vanificando un contropiede solitario. Dopo un time-out di Recalcati, Sakic da sotto la mette e chiude il tempo sul 39-31 per Venezia.
Incomincia il secondo tempo con un canestro di Smith. Dopo un’infrazione di 24” della Sutor, viene fischiato fallo tecnico a Recalcati. Giachetti prima converte i liberi poi segna la tripla. Cinciarini e Skeen tentano di tenere a galla la Sutor, ma Taylor con una tripla riallunga il divario tra le due squadre (51-35 al 24′). Dopo il canestro di Mayo, Smith e Taylor diventano protagonisti sulle due metà campo facendo volare la Reyer. Linhart firma il più 21 con la tripla dell’angolo, time-out Recalcati per cercare di rimanere a contatto (62-41 al 26′). Ma Venezia vola con la tripla di Vitali su assist di Linhart, Montegranaro allo sbando (67-43). Mayo segna con un gioco da tre punti per il meno 22, ma è un’illusione perchè Venezia continua a dilagare frutto di veloci ripartenze e canestri facili; Vitali e Easley, grazie al gioco da tre punti, firmano il 76-49 al 29′. Fa il suo esordio in serie A il giovane Akele che poco dopo essere entrato sbaglia clamorosamente, causa emozione, un canestro solitario. Il devastante terzo quarto si chiude alla grande per la squadra lagunare con la tripla di Rosselli che firma il 79-50; ben 40 punti in un quarto per Venezia!
L’ultimo quarto di una partita ormai chiusa si apre con la tripla di Detrick, poi a Sakic viene fischiato fallo tecnico, contestato anche da parte dei tifosi veneziani; Akele segna entrambi i liberi, primi punti in serie A per lui. E’ ormai garbage time, Recalcati assiste alla schiacciante vittoria veneziana facendo ruotare i propri giocatori, dando tanto spazio alla panchina. Mazzon prova nuove soluzioni tattiche provando Linhart play.
La partita finisce con il pubblico veneziano tutto in piedi e la tripla di Giachetti che fa toccare la fatidica quota 100 alla squadra veneziana. 102-68 il risultato finale.
 
Umana Reyer Venezia – S.S. Sutor Montegranaro  102-68  ( 21-13; 39-31; 79-50)
 
Venezia: Peric 10, Giachetti 10, Rosselli 8, Linhart 9, Vitali 13, Taylor 15, Smith 18,  Akele 2, Magro 5, Easley 12. 
 
Montegranaro: Cinciarini 14, Sakic 9, Mayo 10, Tessitore , Rossi , Lauwers 3, Campani n.e., Mazzola 5, Mitrovic n.e., Detrick 9, Quaglia 4, Skeen 14. 
 
Mvp: Luca Vitali. L’ex della partita fornisce una prestazione splendida. Fa girare la squadra che è un piacere con assist e canestri in penetrazione decisivi. 13 punti, 3 su 3 al tiro, 4 rimbalzi per 19 di valutazione in 16 minuti. 
 
BasketItaly.it ©, Riproduzione riservata
One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *