fbpx

Venezia sconfigge Samara e ritrova Daniele Magro

Reyer VeneziaL’Umana Reyer bissa il successo del Taliercio e anche a San Stino di Livenza supera i russi del KK Samara. L’Umana ritrova Daniele Magro, rientrato dopo l’Europeo con la Nazionale, ma non ancora Jacopo Giachetti che è stato tenuto ancora precauzionalmente a riposo.

Mazzon parte quindi con lo stesso quintetto del Torneo di Caorle: Zennaro, Taylor, Linhart, Smith e Easley. Linhart (autore di 8 dei primi 11 punti orogranata) è protagonista in attacco nelle prime battute mentre per Samara si fa valere la mole di Zabelin sotto canestro. Taylor colpisce dall’arco ma altrettanto fa Samara é il punteggio è 16-14 al 6′. Mazzon dà spazio alle rotazioni mettendo in campo anche Peric, a riposo nelle ultime uscite per un acciacco. L’Umana tocca il +6 sempre con Linhart. Il finale di periodo é però tutto per Samara che capovolge la situazione (20-22).

Mazzon alza il quintetto con Smith, Peric e Easley in apertura di seconda frazione. La mossa paga perché l’Umana capovolge la situazione in due azioni (25-22) con Peric e Smith. Il break é di 10-0 con la bomba di Zennaro (30-22). La seconda tripla di Smith vale addirittura il 13-0. Gli orogranata sono costretti a spendere falli per fermare Zebelin. Samara si sblocca e ritrova il canestro anche da fuori (33-28). Si va negli spogliatoi sul 41-34.
Samara prova a rifarsi sotto (46-44) in apertura di terza frazione affidandosi alle individualità dei suoi stranieri mentre l’Umana deve giocoforza dare sempre ampio spazio anche agli under. Taylor respinge il primo assalto ma Samara sorpassa sul 48-49. Magro risponde con una schiacciata. E’ un botta e risposta fino alla fine del quarto concluso sul 54-55. Linhart, Taylor e Peric mettono la freccia in apertura di ultima frazione (64-58 a 7′ dal termine) e Bazarevich chiama time out.
L’Umana va a +8 ma Samara accorcia con la tripla. Peric e Taylor scavano nuovamente il solco. La Reyer vola a +10 (74-64) a meno di 3′ dal termine. I russi provano avvicinarsi con il pressing sulla rimesso e con il tiro da tre ma gli orogranata rispondono. E’ una magia di Linhart a chiudere i conti sul 78-70.
 
Umana Reyer Venezia – Bc Krasnye Krylia Samara 78-70 (20-22; 41-34; 54-55)
 
Umana Reyer Venezia : Peric 14, Giachetti ne, Zennaro 3, Linhart 16, Taylor 21, Smith 14, Akele, Vildera, Tinsley ne, Bolpin, Magro 6, Easley 4, Giusse ne. All. Mazzon
 
Bc Krasnye Krylia Samara: Zuev, Martynov, Ponkrashov 9, Nichols 5, Chebanenko 1, Vasiliev, Ivanov, Wright B. 14, Pushkov 4, Keyru 8, Wright J. 11, Miles 11, Zabelin 7. All. Bazarevich

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *