Home Serie A Venezia di forza stende Bologna e rimane sempre seconda

Venezia di forza stende Bologna e rimane sempre seconda

0

jarrius jackson, venezia

 L’Umana Reyer Venezia si impone contro la Granarolo Virtus Bologna per 96-71 e risponde alla vittoria di Reggio Emilia su Avellino conservando il secondo posto in graduatoria.

 
 
Il match è stato condizionato da un super primo tempo degli uomini di Recalcati che hanno toccato il massimo vantaggio del +25 al 21′, 50-25. La Virtus ha tentato una rimonta ad inizio ripresa toccando il -13 al 28′ per poi essere definitivamente abbattuta a inizio ultimo quarto dall’intensità di Venezia. In un match completamente da dimenticare per Valli e giocatori da citare l’infortunio alla caviglia a White al 1′ di gioco, gli unici a salvarsi sono stati Gaddy, Hazell e Mazzola a tratti. Per Venezia, nonostante le precarie condizioni di Goss, Ruzzier e Peric che dopo il primo tempo non ha più tocccato il campo causa una botta al ginocchio, una gran prova di squadra e un match chiuso con 5 uomini in doppia cifra con le prove positive di Dulkys, Viggiano e Nelson oltre a Jackson che ha inciso fin dall’inizio. 
 
Cronaca in breve:
 
Per Venezia Ruzzier nei 12, ritorna disponibile Goss costringendo Radic in tribuna per la regola degli stranieri. In casa Virtus, Valli può fare affidamento al rientrante Ray.
A inizio partita Venezia sfrutta benissimo l’accoppiamento Ress vs. Cuccarolo, grazie a due triple del bolzanino e un ottimo Jackson si porta sul 12-5 al 5′, time-out Valli. Ancora la stessa coppia, insieme a un ritrovato Nelson e un buon Dulkys, lancia la Reyer alla fine del 1° quarto sul 25-13 complice una Bologna molto sprecona nelle due metà campo con solo Mazzola a salvarsi. Ma Bologna fatica terribilmente a trovare canestro anche nel 2° quarto, 5 punti consecutivi di Dulkys conducono la Reyer per il +21 al 14′ (34-13, altro time-out Valli). Gaddy e Mazzola cercano di tenere in vita le Vunere, ma la forbice rimane sui 18-20 punti a favore dei padroni di casa che non mollano e chiudono la prima metà di gara sul 47-25 grazie a 4 punti in fila di Jackson. Valutazione 69 a 14 nei primi 20 minuti.
 
A inizio ripresa la bomba di Ress tocca il +25 granata, ma Bologna grazie anche a una sapiente zona cerca la rimonta per tenere in vita il match grazie ad Hazell e Fontecchio che ci provano per il -16 al 27′, 60-44, time-out Recalcati. Uno scatenato Hazell (ben 12 punti nel quarto) tocca il -13 sul 62-49 al 28′ ma Nelson e Dulkys rispondono e a fine quarto ed è +17, 68-51 al 30′. La Reyer con un 8-0 di parziale all’inizio dell’ultimo quarto sembra già chiudere la questione portandosi nuovamente sul +25 (76-51, time-out Valli). Il match non si riaprirà più: la Reyer fino alla fine del match gestirà con sapienza l’incontro lasciando nel finale molto spazio ai panchinari tra i quali Ceron toccando il +32 al 36′ sull’88-56. Finisce 96-71 tra gli applausi del PalaTaliercio con la tripla del giovane Bolpin.
 
MVP BasketItaly.it: Jarrius Jackson. Miglior marcatore dei suoi, ha trascinato la Reyer al successo. Nelle statistiche 21 punti, 6/8 da due, 2/3 da tre, 3/3 ai liberi, 4 rimbalzi, 5 falli subiti per 28 di valutazione finale.
 
Umana Reyer Venezia – Granarolo Virtus Bologna 96-71 (25-13; 47-25; 68-51)
 
Venezia: Stone, Peric 6, Goss 2, Jackson 21, Ruzzier, Bolpin 3, Ress 11, Ortner 9, Nelson 11, Viggiano 12, Ceron 3, Dulkys 18. All. Recalcati.
 
Bologna: White, Cuccarolo 2, Gaddy 16, Imbrò, Fontecchio 9, Mazzola 8, Benetti, Hazell 22, Ray 7, Reddic 7, Cattapan n.e. . All. Valli
 
Arbitri: Manuel Mazzoni, Mark Bartoli, Dario Morelli
 
Note: TL: 16\21 Venezia, 14\17 Bologna; T2: 22/37 Venezia, 21/43 Bologna; T3 12/29 Venezia, 5/21 Bologna; Rimbalzi: 41 Venezia (Stone e Ortner 8), 28 Bologna (Mazzola 10); Assist: 29 Venezia (Stone 7), 15 Bologna (Gaddy 6).
 
BasketItaly.it – Riproduzione Riservata