Venezia con fatica supera la resistenza di Capo d’Orlando

mike green, venezia

Dopo un tempo supplementare l’Umana Reyer Venezia riesce a sconfiggere la Betaland Capo d’Orlando per 77-76 e può festeggiare la prima vittoria stagionale dopo le sconfitte in Supercoppa con Milano e in campionato a Bologna.

Affermazione molto faticosa per la Reyer ancora alla ricerca di una sua identità e di un suo gioco, a lungo infatti gli uomini di Griccioli hanno condotto il match facendo soffrire i lagunari sfiorando la vittoria e sbagliando i tiri della vittoria a fine tempo regolamentare e supplementare con Jasaitis. In casa oro-granata tanta difficoltà nella costruzione di gioco e nella metà campo difensiva, preoccupa l’infortunio di Mike Green (stiramento all’adduttore) in vista della trasferta infrasettimanale a Ullm nell’esordio in Euro-Cup. Positivo Bramos, sufficiente Peric, Owens a sprazzi e Goss molto impreciso al tiro con un 5/14. Per l’Orlandina ottimo match con i vari Jasaitis, l’eterno Nicevic e Bowers a ben impressionare, poco o nulla da rimproverarsi per coach Griccioli con la sua squadra a destare un’ottima impressione dopo la vittoria su Cantù.

Cronaca in breve:

Avvio spumeggiante in attacco per le due compagini, l’Orlandina mettere a segno un perfetto 7 su 7 al tiro dal campo ed è 13-14 dopo 5′. Goss allunga per il +5 sul 23-18, ma i viaggianti non si scoraggiano e non perdono intensità offensiva chiudendo avanti il primo quarto 23-26, frutto di un 12 su 13 dal campo. Nel secondo quarto 8 punti consecutivi di Jasaitis lanciano l’Orlandina sul +6, 31-38 al 18′, Venezia fatica molto e chiude il primo tempo sotto 37-42.

Si torna dagli spogliatoi, 4 punti consecutivi di Nicevic portano i siciliani sul +9, 37-46 al 22′. Venezia prova a cucire lo strappo grazie a Peric e Bramos, ma un antisportivo chiamato al n°4 della Reyer sul 44-51 sembra essere una mazzata per la Reyer. Invece, sospinti dal proprio pubblico, gli oro-granata firmano un parziale di 9-0 riportando la testa avanti, 53-52 al 29′. Green si infortuna ed è costretto a lasciare il campo, Ilievski chiude la terza frazione con i liberi del 53-54. Ultimo quarto, Oriakhi è costretto a lasciare il campo per il 5° fallo personale, Venezia però non ne approfitta. Anzi, è Capo d’Orlando grazie a Jasaitis e Bowers a piazzare un parziale di 0-9, 56-63 al 35′. La Reyer reagisce grazie a Michael Bramos, 8 punti consecutivi del “greco” e Venezia riapre il match, 64-66 a 2’42” dalla fine del match. Owens e Jasaitis vanno a segno, poi sono i viaggi perfetti dalla lunetta di Bramos e Basile a dare il 68-70 a 57”27 dalla fine. La schiacciata di Owens da il nuovo pareggio a quota 70, Basile sbaglia la tripla alla fine dei 24” e Venezia fallisce la tripla della vittoria con Jackson. Vano l’ultimo tentativo di Jasaitis con 9 decimi a disposizione, si va al supplementare.

Capo d’Orlando gioca l’overtime con 6 effettivi complice anche l’infortunio di Bowers alla caviglia a fine quarto periodo, ma rimarrà stoicamente attaccata alla partita. Si gioca infatti punto a punto: Venezia prova a scappare sul +4 ma viene ripresa sul 74 pari al 44′. Dopo l’1/2 di Ruzzier, Laquintana con un 2/2 ai liberi da il vantaggio all’Orlandina sul 75-76. Goss firma il sorpasso a 53” dalla fine. Ruzzier recupera palla ma sbaglia l’ultimo tiro per la Reyer, 5” sul cronometro, a Jasaitis non riesce il tiro della vittoria. Finisce 77-76, i tifosi della Reyer possono tirare un sospiro di sollievo.

MVP BasketItaly.it: Michael Bramos. il migliore in casa Reyer. 15 punti con 3/4 da tre, 4/4 ai liberi, 2 assist, 2 stoppate per 19 di valutazione.

Umana Reyer Venezia – Betaland Capo d’Orlando 77–76 d.t.s. (23-26; 37-42 ; 53-54; 70-70)

Venezia: Peric 13, Goss 12, Bramos 15, Tonut, Jackson 7, Green 6, Ruzzier 1, Groppi n.e. , Owens 13, Ress 2, Ortner 4, Viggiano 4. All. Recalcati.

Capo d’Orlando: Galipò n.e. , Basile 2, Ilievski 4, Laquintana 5, Perl 7, Nicevic 16, Jasaitis 23, Munastra n.e. , Bowers 17, Oriakhi 2. All. Griccioli.

Arbitri: Saverio Lanzarini, Mark Bartoli e Nicola Ranaudo.

Note:TL: 12\23 Venezia, 17\22 Capo d’Orlando; T2: 22/43 Venezia, 25/48 Capo d’Orlando; T3 7/24 Venezia, 3/15 Capo d’Orlando; Rimbalzi: 30 Venezia (6 Peric), 48 Capo d’Orlando (9 Jasaitis); Assist: 22 Venezia (6 Green), 19 Capo d’Orlando (8 Ilievski).

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *