Venezia-Cantù in count-down, 10 punti per riviverla.

Reyer - Cantù: Benjamin Ortner segna

 L’Umana Reyer Venezia supera l’Acqua Vitasnella Cantù 89-68 (QUI la cronaca) e mantiene il secondo posto in graduatoria assieme alla Grissin Bon Reggio Emilia, mentre Cantù rimane al nono posto a 2 punti dall’ottavo che vale i play-off.
Diamo i numeri della vittoria veneziana… nel CountDown, naturalmente targato BasketItaly.it! (QUI la fotogallery)
 
 
10 i punti segnati da Dequan Jones nel primo quarto. Parte a razzo nella prima frazione segnandone 10 dei 21 di Cantù, ma poi sparisce come il resto della squadra.
 
9 i rimbalzi di Julyan Stone. Si presenta al match con i capelli color arancio sorprendendo un po’ tutti. Si prende solo due tiri, nel primo quarto si prende una botta in faccia quando va a difendere su un tiro di Johnson-Odom commettendo il suo secondo fallo. Ma risulta decisivo nel terzo quarto con le sue transizioni quando spacca letteralmente in due la difesa brianzola. Mestierante.
 
8 gli assist di Phil Goss. Vien da dire… bentornato! Dopo tante serate buie, l’ex Roma torna ai livelli di un tempo. Batte la difesa schierata e crea tanto per i compagni. 16 punti, 4 falli subiti, 3 recuperi, 0 perse per 26 di valutazione.
 
7 il 7/13 al tiro di Jeff Viggiano. Quanto Goss, Jeffrey ritorna il giocatore visto a inizio campionato con ottime giocate tra attacco e difesa. Miglior marcatore del match con 21 punti di cui 11 nel solo terzo quarto.
 
6 il 6/10 al tiro di Benjamin Ortner. Contro di lui Shermadini e Williams non trovano riferimento, perfetto nelle due metà campo. Se nel primo quarto Venezia rimane in partita, il merito è soprattutto suo. Utile.
 
5 il 5/9 al tiro di Metta World Peace. Era il più atteso, sugli spalti alcuni appassionati con la faccia pitturata da panda in cerca del suo autografo. É stato il migliore dei suoi con 12 punti e 18 di valutazione, ma spesso frutto di giocate solitarie come il resto della squadra. Discreto primo tempo, poi anche lui è costretto ad alzare bandiera bianca. Si innervosisce e gli viene chiamato pure un fallo tecnico.
 
4 le triple segnate da Tomas Ress. Implacabile dall’arco, ottimo in difesa specie su World Peace nel terzo quarto. 14 punti e 4 rimbalzi nelle statistiche.
 
3 il terzo quarto. Dal 38-35 al 23′ in poi, non c’è stata più storia con la Reyer a impostare il suo gioco e Cantù semplicemente inerme difronte all’aggressività veneziana. 34-11 di parziale, 53-0 di valutazione.
 
2 le infrazioni commesse da Eric Williams, un fallo tecnico e un fallo antisportivo. Partita da dimenticare per l’ex Reyer. Semplicemente dannoso, i 6 rimbalzi non illudano.
 
1 l’1/6 al tiro di James Feldeine. Cerca di fare una buona gara, ma senza aiuti è difficile. Buon primo tempo, nel secondo crolla anche lui come i compagni.
 
0 i punti di Jarrius Jackson in 12′, si fa poco notare, -1 di valutazione.
 
BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *