Varese, tifoso lancia monetina e colpisce una hostess. Inchiodato dalle telecamere, 5 anni di DASPO

varese, tifosi

Ferma condanna e caccia al colpevole. La Pallacanestro Varese vuole usare il pugno di ferro nei confronti dello sconsiderato spettatore che ha lanciato una monetina alla fine del match contro Pesaro colpendo sotto l’occhio sinistro una hostess costretta a recarsi al Pronto soccorso per le cure del caso.

Lapidarie le parole di Stefano Coppa sull’argomento: «Accetto i fischi e le contestazioni, ma quello è stato un gesto ignobile e chi lo ha compiuto deve vergognarsi. Per fortuna avevamo effettuato un investimento importante due anni fa sulle telecamere di videosorveglianza all’interno del PalaWhirlpool, per cui siamo al lavoro per individuare il soggetto che ha lanciato la monetina e che, ovviamente, a Masnago non entrerà più: al di là delle decisioni delle istituzioni, per noi sarà persona non gradita».

UPDATE:

Secondo quanto riporta “La Prealpina” di Varese, il soggetto è stato individuato attraverso l’attenta analisi delle telecamere presenti al PalaWhirlpool. Un uomo sulla 50ina di anni infatti sarebbe stato catturato dalle immagini e immediatamente intercettato dalla Digos. Così il Questore della provincia di Varese gli avrebbe imposto una condanna di 5 anni di Daspo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *