Varese sfida l’Olimpia per tornare a vincere

pozzecco allenatore pallacanestro varese reggio emilia-35

Trentasei scudetti e otto Coppe Campioni, questo il bottino storico complessivo delle due squadra che scenderanno in campo nel posticipo di domenica sera. Stiamo ovviamente parlando della classicissima tra la Pallacanestro Varese e l’Olimpia Milano, sfida sempre sentita dai tifosi a causa dell’accesa rivalità che fin dagli anni ha contraddistinto questa sfida fin dagli anni ’70 con leggendarie finali scudetto.

Qui Varese: Brutto periodo per gli uomini di Pozzecco che arrivano da 4 sconfitte consecutive dove pesano in particolare quelle con Trento e Roma, sicuramente alla portata. A tutto ciò si aggiunge l’infortunio di Kangur (che sarebbe ex di giornata) che tanto bene aveva iniziato il campionato. Per correre ai ripari Varese ha tesserato l’ala congolese Christian Eyenga, con un fugace passato NBA ai Lakers e esperienze in Europa in Polonia e Spagna. Il clima non è dei più sereni ma si conta molto su questa partita per ritrovare quello spirito visto al debutto contro Cantù e per questo diventa fondamentale il talento di Diawara con i suoi 23 punti di media, aiutato da Robinson e Rautins. Altro ex di giornata Willie Deane che arrivò a Milano come polizza per gli infortuni nella scorsa stagione.
Qui Milano: Reduce da una sconfitta in Eurolega che ha però mostrato ancora una volta che il carattere non manca. Manca forse la continuità e diventa quindi importante ritrovarla in campionato , soprattutto in trasferta dove Milano ha faticato perdendo infatti sul campo di Avellino e Reggio Emilia. Probabilmente assente Alessandro Gentile che accusa un aggravarsi del problema muscolare alla schiena che già lo tormentava da qualche settimana. Più minuti quindi a Marshon Brooks che ha mostrato si segni di miglioramento ma resta ancora troppo spaesato e titubante di fronte al basket europeo. Fondamentale come sempre la difesa di David Moss, vero collante di questa squadra, mentre ci si attende miglioramenti da Shawn James che continua ad apparire in una condizione troppo lontana da quella accettabile e il solo Samuels non può reggere sotto canestro tutte le partite. Tutti disponibili i restanti giocatori, tra cui l’ex Bruno Cerella il cui trasferimento a Milano non è mai stato ben visto dai tifosi Varesini.
Chiave Tattica: Milano deve far valere la sua fisicità e Samardo Samuels sotto canestro può essere un fattore. Cosi come lo possono essere i tiratori (Kleiza, Brooks e Ragland) ma molto passerà dalla difesa dove sarà fondamentale ingabbiare Diawara, vero faro di Varese. I padroni di casa dovranno limitare la palle perse e contenere gli esterni milanesi e Samuels sotto canestro, costringendo Milano a sfruttare poco la fisicità e a spendere falli precocemente, in particolare su Diawara senza il quale calano molto le possibilità di Varese. Da non sottovalutare il fattore ambientale con un Pozzecco che non mancherà di creare entusiasmo per caricare i suoi
Diretta su RaiSport ore 20.30 , arbitrano i Signori Lanzarini, Bettini, Ranaudo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *