Home Serie A Varese cala il tris: anche Cremona è costretta a cedere

Varese cala il tris: anche Cremona è costretta a cedere

0

de nicolao vareseLa Cimberio coglie il terzo successo in fila (dopo quelli ottenuti con Caserta e Bologna) e può continuare così a coltivare le speranze di accedere ai playoff.

Quella del PalaWhirpool è stata una partita tesissima che si è decisa solo nei minuti finali grazie a due triple di Ere: Cremona, che non si è mai data per vinta, è stata infine costretta a cedere le armi per 78-70 martellata dai colpi di De Nicolao (nella foto di Mattia Ozbot).

 

IL PUBBLICO

Pubblico numeroso e caldissimo per la tredicesima giornata di ritorno che può valere, almeno per i biancorossi, i playoff: al PalaWhirpool di Masnago si sfiorano le 4500 presenze. Da Cremona arriva un drappello di oltre un centinaio di tifosi.

IL COMMENTO

Inizio a percentuali altissime per due squadre che fanno del contropiede un’arma fondamentale: è emblematico l’8-7 in favore degli ospiti dopo soli tre minuti, con la Vanoli che mantiene un fantastico 80% al tiro. I vari De Nicolao (9 punti nei primi 6’) e Banks (4) riescono infine a scalfire le difese cremonesi; sull’altro fronte, invece, Jackson (9 messi a referto nei primi 5 minuti) si spegne gradualmente: la Cimberio riesce così a portarsi in vantaggio sul 21-19 a fine primo quarto. Nel corso della seconda frazione, mentre Cremona tiene delle percentuali stratosferiche (oltre il 60% al tiro), Varese rimane incollata agli avversari grazie ad un computo dei rimbalzi decisamente favorevole (ben 17 i rimbalzi dei biancorossi a fronte degli 8 ospiti). Nel finale di tempo tra le due formazioni regna l’equilibrio: da una parte Chase (9) e Rich (6) non sbagliano una conclusione, dall’altra Stoglin (7) e Sakota (4) rispondono colpo su colpo. All’intervallo il punteggio è favorevole alla Vanoli per 37-36.

Varese è determinata a vincere l’incontro e lo dimostra non appena rientrata in campo: complice un parziale di 17-5 nei primi 7’ che porta la firma di Banks e l’efficace difesa a uomo messa in campo dai compagni, la Cimberio tocca il massimo vantaggio (54-41). Mentre Cremona vede calare drasticamente le proprie percentuali al tiro (scese dal 62% del secondo quarto al 43% del terzo),vares-20 i biancorossi continuano a segnare, archiviando la terza frazione in vantaggio (57-50). L’inzio dell’ultimo quarto coincide con il recupero messo in atto dagli ospiti, i quali impattano l’incontro sul 60-60 con 5’ da giocare. Il finale è teso ed equilibratissimo: a trovare il guizzo decisivo ci pensa Ere con un paio di triple che spaccano la partita a 1’ dal termine. A quel punto Cremona non ne ha più: finisce tra gli applausi dei 5000 del PalaWhirpool che possono continuare a sognare i playoff.

 

CIMBERIO VARESE-VANOLI CREMONA: 78-70

Cimberio Varese: Scekic 2, Sakota 4, Rush, Banks 18, De Nicolao 16, Testa ne, Stoglin 13, Johnson 8, Balanzoni ne, Mei, Ere 8, Polonara 9. All. Bizzozi.

Vanoli Cremona: Chase 14, Zavackas 3, Marchetti, Jackson 17, Ariazzi ne, Spralja, Johnson 2, Rossi ne, Bertoncelli ne, Kelly 4, Rich 20, Ndoja 10. All. Pancotto. Parziali: 21-19; 13-18; 23-13; 21-20. Progressivi: 21-19; 34-37; 57-50; 78-70. Note: T3: 10/30 Varese, 10/24 Cremona; T2: 20/44 Varese, 20/36 Cremona; TL: 8/10 Varese, 0/2 Cremona; Rimbalzi: 39 Varese (Johnson 13), 34 Cremona (Rich 8); Assist: 17 Varese (De Nicolao 5), 7 Cremona (Jackson 3).

Niccolò Coscia (@Nick_Coscia)